dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 22 febbraio 2008

Opel Meriva Concept

Spazio a nuova flessibilità

Opel Meriva Concept
Galleria fotografica - Opel Meriva ConceptGalleria fotografica - Opel Meriva Concept
  • Opel Meriva Concept - anteprima 1
  • Opel Meriva Concept - anteprima 2
  • Opel Meriva Concept - anteprima 3
  • Opel Meriva Concept - anteprima 4
  • Opel Meriva Concept - anteprima 5

È uno dei monovolume più interessanti e di successo del mercato e, proprio per questo motivo, non può rimanere "indietro". Dopo l'ultimo aggiornamento che ha interessato Opel Meriva nel 2006, il Costruttore tedesco intende modificare più radicalmente questo modello che, all'interno del listino di Russelsheim, ha un'importanza a dir poco strategica. Numeri alla mano infatti, lo scorso anno la Casa tedesca del gruppo GM ha venduto quasi 335.000 unità di Zafira e Meriva in Europa, di cui ben 47.500 in Italia.

Anche se la versione definitiva non è ancora ultimata, il bozzetto presentato di recente e queste prime foto rilasciate da Opel ne confermano i tratti iniziali. La nuova Meriva Concept, esposta al Salone di Ginevra 2008, si presenta con un aspetto più dinamico in confronto al design attuale, oltre a proporre soluzioni inedite.

Mentre le porte anteriori si aprono in modo convenzionale, quelle posteriori sono incernierate all'indietro con il sistema FlexDoors. La particolarità del sistema consiste nel fatto che, a differenza di quanto avviene su altri modelli già in commercio, le porte posteriori possono essere aperte senza dover avere già aperto quelle anteriori, cosa che limitava sensibilmente la praticità d'uso della vettura. Meriva Concept dispone anche di un dispositivo elettronico automatico che impedisce ai bambini di aprire le porte. I secondi montanti laterali permettono non solo di aprire le porte posteriori indipendentemente da quelle anteriori, ma svolgono anche una funzione di protezione in caso di urto laterale.

«Meriva Concept spiega chiaramente come il nuovo linguaggio stilistico Opel possa essere adattato per creare valide e moderne soluzioni nel segmento delle monovolume» spiega Mark Adams, vice-presidente General Motors Europe responsabile per il Design. La carrozzeria presenta anche quell'originale forma a "lama" che era stata già un elemento stilistico di prototipi come GTC Coupé. Un'altra caratteristica è rappresentata dalla forma a "U" del parabrezza che si allunga all'indietro fin sopra le teste dei passeggeri posteriori. Molti particolari della coda - come, ad esempio, i gruppi ottici posteriori - si richiamano alla Insignia, la nuova vettura di classe medio-superiore che sarà presentata a fine anno.

Autore: Redazione

Tag: Prototipi e Concept , Opel


Top