dalla Home

Motorsport

pubblicato il 12 giugno 2017

Formula 1, per Vettel "Il quarto posto è un risultato che il team non merita"

Il campione tedesco parla del GP del Canada e della sfortuna che ha colpito la Ferrari

Formula 1, per Vettel "Il quarto posto è un risultato che il team non merita"

Il risultato finale del Gran Premio del Canada di Sebastian Vettel è stato senza ombra di dubbio condizionato nei primi metri di gara. Il tedesco, infatti, è stato autore di un avvio discreto e si è visto subito affiancato da Max Verstappen sul lato destro e da Valtteri Bottas su quello sinistro. Proprio il pilota della Red Bull, scattato come una molla dalla quinta casella, ha sfiorato con la posteriore sinistra l'ala anteriore di Vettel danneggiandola, costringendolo ad una sosta anticipata per la sostituzione e compromettendo in questo modo la gara del leader del campionato. Al termine della corsa Sebastian Vettel è apparso decisamente rabbuiato per un quarto posto conquistato con le unghie grazie ad una rimonta di cattiveria, indicando in Valtteri Bottas l'elemento scatenante del contatto con Max Verstappen. "Credo che la mia partenza non sia stata buona, ma neanche così negativa. Certamente sono stato sorpreso da Bottas, non ho capito dove volesse andare dato che l'aderenza all'interno in quel tratto è molto bassa. Potremmo anche discutere del fatto che Verstappen avrebbe potuto lasciarmi dello spazio più, ma è andata così".

La Ferrari ha commesso un errore quando, a seguito dell'ingresso della safety car per rimuovere le vetture di Massa e Sainz incidentate, non ha richiamato immediatamente Vettel in pit lane per la sostituzione del musetto, lasciandolo in pista e vanificando così un prezioso jolly.
"Quando è uscita la safety car non ci siamo resi conto di avere un problema sull'ala anteriore, siamo rimasti in pista ed abbiamo perso una grande opportunità. Dopo aver effettuato la sosta sono stato costretto ad una rimonta intensa, peccato per non essere salito sul podio". Nonostante il risultato odierno abbia lasciato l'amaro in bocca al tedesco, Vettel ha cercato di guardare il bicchiere mezzo pieno mostrando piena fiducia nelle qualità del team e della vettura, ed affermando che la squadra oggi avrebbe meritato un piazzamento decisamente migliore. "Credo che oggi sia stata una di quelle giornate sfortunate. La macchina non andava male nonostante qualche danno con il fondo ed in altre parti, ma la vettura era veloce. Mi sono trovato in lotta ed è stata una gara più divertente rispetto ad una in solitaria, ma il risultato odierno non è quello che il team merita". "E' palese che oggi avremmo potuto ottenere un risultato migliore del quarto posto, ma questo è stato il risultato che abbiamo raccolto. Avevamo un gran potenziale, ma le circostanze ci sono state sfavorevoli. Dobbiamo lavorare su alcuni elementi per migliorare ancora, ma nel complesso siamo consapevoli di essere forti e di avere una vettura competitiva".

Questa ed altre notizie su Motorsport.com.

 

Autore: Marco Di Marco

Tag: Motorsport , Ferrari , auto italiane , formula 1 , piloti


Top