dalla Home

Live

pubblicato il 9 giugno 2017

Dossier Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino 2017

Frangivento Charlotte Gold Edition, l’auto con l’acquario

Elettrica e italiana al 100%, dietro ai sedili ha una vasca di acqua tropicale

Frangivento Charlotte Gold Edition, l’auto con l’acquario
Galleria fotografica - FV-Frangivento a Parco Valentino 2017Galleria fotografica - FV-Frangivento a Parco Valentino 2017
  • FV-Frangivento a Parco Valentino 2017 - anteprima 1
  • FV-Frangivento a Parco Valentino 2017 - anteprima 2
  • FV-Frangivento a Parco Valentino 2017 - anteprima 3
  • FV-Frangivento a Parco Valentino 2017 - anteprima 4
  • FV-Frangivento a Parco Valentino 2017 - anteprima 5
  • FV-Frangivento a Parco Valentino 2017 - anteprima 6

E’ una hypercar da 900 CV e 305 km/h di velocità massima, ma per quanto si tratti di numeri impressionanti, il pensiero non può non andare a quell’acquario di acqua tropicale, piazzato dietro ai sedili perché - testuali parole - gli interni sono “ispirati al Mediterraneo”. Che però non è un mare tropicale. Ecco perché sulla Charlotte Gold Edition (così chiamata perché dipinta d’oro esternamente), su una parte sospesa dell’abitacolo definita “Isola”, è stata scelta una forma triangolare che riprende quella della Sicilia, all’interno della quale poi è stato inserito un Moretto Veneziano (diversamente, il richiamo sarebbe stato troppo banale). La ricercatezza si spinge poi ai cinque tipi di pellame, fra cui quella ricavata dalla ‘Razza’, che ricreano i giochi di luce e i riflessi dell’acqua. I passeggeri possono così gustare - secondo chi ha concepito questo concept, esposto a Torino al Parco Valentino (qui lo speciale) - la sensazione di un tuffo nel mare, grazie anche alle due “onde” che avvolgono i sedili fino ai pannelli porta.

Un loft per la guida autonoma

Come sapete, per il momento si può parlare solo di guida assistita. Ciò non toglie che i designer abbiano già iniziato da tempo a pensare come potrà essere l’abitacolo di un’auto che guida da sola. L’interpretazione della FV-Frangivento prende la forma di un abitacolo disposto come un moderno loft nel quale l’elemento più importante è l’uso di materiali di pregio. Pregio vero: i tasti, per esempio, sono in argento. Se ne sono viste tante di “stranezze” negli oltre 100 anni di vita dell’automobile, ma questa è una delle più eclatanti e la potete vedere da vicino al Salone di Torino Parco Valentino, evento che coincide peraltro con il primo anno di vita dell’azienda fondata dal designer Giorgio Pirolo e dall’imprenditore Paolo Mancini. Una realtà tutta italiana, che lavora tra Veneto e Piemonte e che ha già avuto occasione di esporre la propria Charlotte al Motorshow di Bologna e al Top Marques di Monte-Carlo, con tanto di invito come testimonial esclusivo, prima dentro il Casinò in occasione della Formula 1, poi alla “Monte Carlo Fashion Week” su esplicita richiesta della Chambre Monegasque de la Mode.

Un mostro di prestazioni

Della potenza vi abbiamo già detto, ecco qualche dato relativo alle prestazioni: le quattro unità elettriche a flusso assiale, due all’avantreno e due al retrotreno, la “sparano”, da ferma a 100 km/h, in soli 2,6 secondi e, da 0 a 200 km/h, in 7,8 secondi. Un’accelerazione da togliere il fiato che si arresta non prima dei 305 km/h di velocità massima. Il tutto, con un’autonomia dichiarata - in base a ciclo NEDC - di 500 chilometri. A Torino, la Charlotte è accompagnata da “Nina”, la colonnina di ricarica FV-Frangivento powered by Driwe.

Autore:

Tag: Live , car design , torino


Top