dalla Home

Test

pubblicato il 8 giugno 2017

Jeep Compass, ecco come va il nuovo SUV italo-americano [VIDEO]

Comoda e ben rifinita, va bene su strada e anche fuori. Ma il bagagliaio non è molto spazioso

Galleria fotografica - Nuova Jeep Compass 2017Galleria fotografica - Nuova Jeep Compass 2017
  • Nuova Jeep Compass 2017 - anteprima 1
  • Nuova Jeep Compass 2017 - anteprima 2
  • Nuova Jeep Compass 2017 004 - anteprima 3
  • Nuova Jeep Compass 2017 013 - anteprima 4
  • Nuova Jeep Compass 2017 - anteprima 5
  • Nuova Jeep Compass 2017 - anteprima 6

L'esordio di un nuovo SUV ormai non fa più notizia tante sono le novità in questa categoria. Basti ricordare che di qui a pochi mesi ne arriveranno altri tre: Hyundai Kona, Kia Stonic e Seat Arona. La notizia però assume una certa importanza se a lanciare un SUV è la Jeep. E non un SUV qualunque, ma il nuovo Compass, un modello di taglia compatta che sfida le best seller di categoria e colma una mancanza a cui l'azienda non poteva più rinunciare, visto che i SUV di queste dimensioni sono fra i più venduti e di successo al mondo. Jeep però ha lavorato senza frenesia e metterà in vendita da luglio una vettura spaziosa, ben rifinita e facile da guidare, con in più quel tocco di grinta e robustezza tipico di tutte le Jeep.

Com'è

La Compass misura in lunghezza 4,39 metri e ha dimensioni a metà strada fra la più compatta Renegade (4,24 metri) e la più spaziosa Cherokee (4,82 metri). Lo stile però richiama la Grand Cherokee, il modello più costoso e meglio rifinito fra quelli nel listino della Jeep, per effetto delle linee eleganti e meno coraggiose rispetto alle sorelle. Non mancano comunque la griglia anteriore a 7 feritoie e gli archi passaruota squadrati, come da tradizione su tutte le Jeep. La Compass in vendita da luglio 2017 manda agli archivi il modello lanciato nel 2006 e rinnovato 5 anni dopo, da cui non riprende nulla: la base meccanica ad esempio è la stessa (aggiornata) delle Fiat 500X e Jeep Renegade, mentre i cambi e i motori sono fra i più moderni a disposizione per le auto del gruppo FCA. La differenza si nota anche all'interno, rivestito con materiali più morbidi e curati rispetto alla vecchia generazione.

Come va

In questo primo test ci siamo messi al volante della Compass in allestimento Limited, con motore a gasolio 2.0 MultiJet da 140 CV, trazione integrale e cambio automatico a 9 marce. Su strada emergono la grande silenziosità e l'assenza di vibrazioni provenienti dal motore, anche se le grandi ruote da 19 pollici (optional) faticano ad assorbire le imperfezioni della strada e peggiorano il filtraggio delle asperità. La Compass infonde sicurezza e non appare in difficoltà nemmeno quando si affrontano curve a velocità sostenuta, complice la buona risposta delle sospensioni, ma si corica il giusto e non viene "tradita" dallo sterzo poco diretto. All'interno lo spazio è buono, purché non sia presente il tetto panoramico: in questo caso le persone alte circa 1,80 metri sfiorano il soffito con la testa. Il baule invece non è molto capiente (da 368 litri), ma ripiegando gli schienali si ottiene una superficie di carico uniforme.

Curiosità

La Compass è un modello che si comporta molto bene anche lontano dall'asfalto, complice l'altezza da terra maggiorata e la grande tradizione della Jeep con i fuoristrada. Il SUV esprime però tutte le sue capacità quando adotta il sistema di trazione integrale più specialistico rispetto a quello "normale" (Jeep Active Drive): si chiama Jeep Active Drive Low e prevede un rapporto di riduzione 20:1, ovvero un sistema comune sui fuoristrada duri e puri che accorcia le marce e migliora così l'erogazione della potenza su terreni imperfetti. Le trazioni Jeep Active Drive e Jeep Active Low possono inviare fino al 100% della coppia disponibile a qualsiasi ruota, purché questa abbia presa sul terreno (a differenza delle altre).

Quanto costa

Il prezzo base è di 25.000 euro e si riferisce alla versione con il benzina 1.4 MultiAir da 140 CV, in allestimento Sport e con la trazione anteriore. Chi predilige l'alimentazione a gasolio può orientarsi sulla Longitude a due ruote motrici con il 1.6 MultiJet II (120 CV), in vendita da 27.500 euro, mentre la più economica fra le Compass a trazione integrale parte da 32.000 euro ed è abbinata al motore diesel 2.0 MultiJet II. L'auto della nostra prova costa 37.750 euro, 2.000 euro in meno di quella con il 2.0 MultiJet II da 170 CV. Sarà nei concessionari italiani da luglio 2017.

Scheda

Motorizzazione provata: 2.0 MultiJet II 140 CV aut. 4WD Limited
Quando arriva: luglio 2017
Quanto costa: 37.750 euro
Quanti CV ha: 140
Quanto consuma (ciclo combinato): 5,7 l/100 km
Quanta CO2 emette: 148 g/km
0-100 km/h: 10,5 secondi
Garanzia: 2 anni (chilometraggio illimitato)

Scheda Versione

Jeep Compass
Nome
Compass
Anno
2017
Tipo
Premium
Segmento
compatte
Carrozzeria
SUV e Crossover
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Redazione

Tag: Test , Jeep , auto americane


Listino Jeep Compass

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
2.0 Mjt 140cv Opening Edition 4WD auto 4x4 diesel 140 2 5 € 36.450

LISTINO

 

Top