dalla Home

Curiosità

pubblicato il 7 giugno 2017

Honda Civic Type R, la trazione anteriore più veloce del mondo

La giapponese tocca i 272 km/h. Ed è anche la più scattante di tutte: 0-100 km/h in 5,7 secondi

Honda Civic Type R, la trazione anteriore più veloce del mondo
Galleria fotografica - Nuova Honda Civic Type RGalleria fotografica - Nuova Honda Civic Type R
  • Nuova Honda Civic Type R - anteprima 1
  • Nuova Honda Civic Type R - anteprima 2
  • Nuova Honda Civic Type R - anteprima 3
  • Nuova Honda Civic Type R - anteprima 4
  • Nuova Honda Civic Type R - anteprima 5
  • Nuova Honda Civic Type R - anteprima 6

Della nuova Honda Civic Type R sapevamo già quasi tutto. Ci mancava solo qualche dettaglio, ma siccome si tratta di una macchina che definire speciale è poco, è proprio nei dettagli che si nascondeva il “meglio”, almeno dal punto di vista numerico. 272 e 5,7. Il primo è il valore, in km/h ovviamente, della velocità massima: quanto basta per fare dell’arrabbiatissima giapponese la trazione anteriore più veloce del mondo. 5,7 sono invece i secondi necessari per scattare da 0 a 100 km/h: com’è facile intuire, il 2.0 turbo VTEC avrebbe potenzialità ben più alte, ma nelle partenze da fermo è impossibile mettere sull’asfalto - tutti insieme e attraverso le sole ruote davanti - 320 CV e 400 Nm di coppia.

In attesa di provarla (e lo faremo presto, è una promessa), ripassiamone insieme le caratteristiche tecniche principali: rispetto alla Civic “base”, la rigidità del telaio aumenta del 38%, le sospensioni godono di alcuni aggiornamenti (per ridurre i ritorni di coppia sul volante nella guida sportiva), anche se ovviamente lo schema rimane McPherson davanti e multilink dietro. Molto elevata la cura per l’aerodinamica: l’ala posteriore crea il carico necessario per le alte velocità della macchina, la “sigillatura” del sottoscocca migliora la penetrazione e aumenta il carico aerodinamico, mentre i profili sul tetto evitano la formazione di vortici. Quanto al motore, resta il 2.0 4 cilindri turbo VTEC della vecchia generazione, qui più forte di 10 CV e abbinato a una trasmissione con cambio manuale a 6 marce e ora dotata di “doppietta” automatica: nella guida più esasperata, in scalata, l’elettronica alza i giri del motore per evitare blocchi delle ruote anteriori (motrici). Il consumo? Quello medio dichiarato è pari a 7,7 l/100 km, corrispondenti a 176 g/km di CO2. 

Autore:

Tag: Curiosità , Honda , auto giapponesi


Top