dalla Home

Curiosità

pubblicato il 6 giugno 2017

ReFeel eMobility, una flotta di elettriche per il G7 Ambiente

Sette auto ad emissioni zero per promuovere il Car Sharing "pulito"

ReFeel eMobility, una flotta di elettriche per il G7 Ambiente
Galleria fotografica - ReFeel eMobility per il G7 AmbienteGalleria fotografica - ReFeel eMobility per il G7 Ambiente
  • ReFeel eMobility per il G7 Ambiente - anteprima 1
  • ReFeel eMobility per il G7 Ambiente - anteprima 2
  • ReFeel eMobility per il G7 Ambiente - anteprima 3
  • ReFeel eMobility per il G7 Ambiente - anteprima 4
  • ReFeel eMobility per il G7 Ambiente - anteprima 5
  • ReFeel eMobility per il G7 Ambiente - anteprima 6

La mobilità sostenibile – e quindi le auto elettriche – vanno a braccetto con i valori fondanti del vertice G7 Ambiente, in programma a Bologna l'11 e il 12 giugno prossimi. Per gli spostamenti urbani delle personalità presenti al G7, ReFeel eMobility (la divisione di mobilità sostenibile del gruppo ReFeel, un operatore indipendente che offre soluzioni energetiche ecosostenibili) mette quindi a disposizione la propria flotta di auto elettriche, per circolare ad emissioni zero.

Una flotta silenziosa e pulita

Le sette auto che si stanno già muovendo – silenziosamente – per le vie di Bologna fanno parte di un progetto di car sharing per le aziende, dove i dipendenti possono condividere l'auto a impatto zero per recarsi sul posto di lavoro. Le auto elettriche ReFeel eMobility, fra le quali anche la Renault ZOE delle foto, hanno un'autonomia di circa 125 km e possono essere ricaricate in un'ora con le colonnine da 22 kW.

Progetto ambizioso

Ma questo è solo l'inizio: come afferma Carlo Maria Magni, Amministratore Delegato di ReFeel eMobility, " il nostro piano di sviluppo prevede di mettere su strada 1.200 auto elettriche che potranno equivalere a 12.000 auto tradizionali in meno nelle nostre città, visto che le stime dicono che ogni auto di Car Sharing elimini 10 auto private in circolazione." Un obiettivo ambizioso, non c'è dubbio.

Autore:

Tag: Curiosità , auto europee , auto elettrica , inquinamento


Top