dalla Home

Home » Argomenti » Intermodalità

pubblicato il 20 febbraio 2008

Fiat Panda Aria

69g/km di CO2 e motore bicilindrico flex-fuel

Fiat Panda Aria
Galleria fotografica - Fiat Panda Aria-ConceptGalleria fotografica - Fiat Panda Aria-Concept
  • Fiat Panda Aria-Concept - anteprima 1
  • Fiat Panda Aria-Concept - anteprima 2
  • Fiat Panda Aria-Concept - anteprima 3

Sono due i prototipi che Fiat porterà al Salone di Ginevra per dimostrare il proprio impegno nel contenimento delle emissioni inquinanti. Accanto alla 500 Aria ci sarà anche la Fiat Panda Aria, che rispetto al Cinquino ecologico rappresenta un passo ancora più avanti nella ricerca della "eco-compatibilità".

Se infatti sulla 500 Aria i tecnici torinesi si sono limitati ad includere soluzioni già in commercio o di imminente introduzione come DPF, sistema Start&Stop e materiali riciclati, la Panda Aria si spinge ancora più avanti con un nuovo propulsore bicilindrico che segue la strada del downsizing a cui anche molti altri Costruttori si stanno ispirando. Il nuovo motore della famiglia Fiat SGE (Small Gasoline Engine) è un 900 cc turbo di tipo flex-fuel che prevede già la predisposizione all'impiego di una miscela di metano (70%) e idrogeno (30%) che - secondo Fiat - promette un livello di emissioni di CO2 pari a soli 69 g/km, pur raggiungendo la ragguardevole potenza (in rapporto alla cilindrata) di 80 CV, che diventano ben 105 se alimentato con benzina verde tradizionale.

Gran parte del merito va ad un sofisticato sistema di controllo delle valvole denominato Multiair che prevede l'eliminazione della tradizionale valvola a farfalla all'aspirazione comandata dall'acceleratore. Il fabbisogno d'aria del motore viene piuttosto regolato dalle valvole stesse, che variano l'alzata attraverso una camera piena di olio a pressione variabile, interposta fra l'albero a camme e le valvole al posto delle tradizionali punterie, comandata da una centralina elettronica che varia il volume di questa camera secondo il regime e la potenza richiesta.

L'animo eco-sostenibile di questa Panda Aria, però, non passa solo attraverso il motore, ma anche mediante una drastica riduzione del peso realizzata tramite pannelli esterni in eco-resina semitrasparente oltre all'impiego di acciai ad alta resistenza più leggeri. All'interno invece l'impiego di fibre naturali come il cotone, il lino e il cocco per i rivestimenti dell'abitacolo rendono la Panda Aria anche bio-degradabile.

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Fiat , mobilità sostenibile , carburanti alternativi , inquinamento


Top