dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 6 giugno 2017

Porsche 911 GT2 RS, la nuova avrà 650 CV

Doppio turbo e peso entro i 1.500 kg per polverizzare il record al Nürburgring

Porsche 911 GT2 RS, la nuova avrà 650 CV
Galleria fotografica - Nuova Porsche 911 Turbo CoupéGalleria fotografica - Nuova Porsche 911 Turbo Coupé
  • Nuova Porsche 911 Turbo Coupé - anteprima 1
  • Nuova Porsche 911 Turbo Coupé - anteprima 2
  • Nuova Porsche 911 Turbo Coupé - anteprima 3
  • Nuova Porsche 911 Turbo Coupé - anteprima 4
  • Nuova Porsche 911 Turbo Coupé - anteprima 5
  • Nuova Porsche 911 Turbo Coupé - anteprima 6

Da che Porsche è Porsche, la 911 GT2 RS rappresenta l'evoluzione più estrema della sempiterna sportiva di Zuffenhausen. Dopo quasi sette anni dall'ultima GT2 RS, ecco la conferma: il nuovo modello si farà. Atteso per fine anno (o, al più tardi a inizio 2018, al Salone di Ginevra) promette però di alzare ulteriormente l'asticella. Con circa 650 CV pronti a scatenarsi sulle ruote posteriori.

Doppio turbo, una valanga di CV

Trattandosi di prototipo marciante, l'estetica non è ancora definitiva. Ma s'intuisce già che di 911 anabolizzata si tratta, con feritoie e prese d'aria sparse un po' ovunque, cerchi ciclopici (da 20” davanti e da 21” dietro) e l'immancabile ala posteriore. Meglio, per il momento, concentrarsi sulla tecnica. Il flat-six da 3.8 litri è un evoluzione di quello della 911 Turbo S, ma qui ci sono, oltre ad uno scarico specifico, due turbine grosse come angurie che riescono a produrre – il dato non è definitivo – circa 650 CV. Per uno 0-100, si vocifera, sotto ai tre secondi. Anche grazie al cambio a doppia frizione e all'iniezione d'acqua nel condotto di aspirazione, che riduce la temperatura e contribuisce a salvaguardare l'affidabilità.

Più facile rispetto alla 997 GT2 RS

Dietro alla nuova GT2 RS c'è, come sempre, Andreas Preuninger, il papà di tutte le 911 pepate. Secondo lui, nonostante l'aumento di potenza questa iper pompata 991 è anche più facile rispetto alla 997 GT2 RS, troppo appuntita quando la si spinge al massimo delle sue potenzialità. I collegamenti al suolo prevedono sospensioni corsaiole e indurite (il doppio, davanti, rispetto alla 911 GT3) e grippanti Michelin Pilot Sport Cup 2, sviluppati appositamente per questa GT2 RS. Non manca poi un differenziale a bloccaggio (variabile in percentuale 0-100%) controllato elettronicamente.

Lavoro di... peso

Infine, come ogni RS che si rispetti, anche lei è stata oggetto di una vera e propria dieta dimagrante: il vetro posteriore è in robusto e sottile Gorilla Glass mentre i pannelli fonoassorbenti, semplicemente, non sono stati previsti. Il tutto per un peso che dovrebbe aggirarsi intorno ai 1.500 kg. Per i veri talebani della guida è stato comunque previsto il Weissach Pack, che taglia altri 30 kg. Grazie a cerchi in magnesio – più leggeri di 12 kg rispetto a quelli in alluminio – e a particolari in fibra di carbonio.

[Foto: Motor1.com]

Autore:

Tag: Anticipazioni , Porsche , auto europee , spy foto


Top