dalla Home

Novità

pubblicato il 6 giugno 2017

MINI Countryman, in estate arrivano One e One D

A luglio due motorizzazioni entry-level e piccoli aggiornamenti tecnologici

MINI Countryman, in estate arrivano One e One D
Galleria fotografica - MINI Countryman One e One D 2017Galleria fotografica - MINI Countryman One e One D 2017
  • MINI Countryman One e One D 2017 - anteprima 1
  • MINI Countryman One e One D 2017 - anteprima 2
  • MINI Countryman One e One D 2017 - anteprima 3
  • MINI Countryman One e One D 2017 - anteprima 4
  • MINI Countryman One e One D 2017 - anteprima 5
  • MINI Countryman One e One D 2017 - anteprima 6

Si allarga verso il basso, la gamma Countryman. Con due entry-level: MINI One Countryman, a benzina, e MINI One D Countryman, a gasolio, entrambe mosse da un 1.5 a tre cilindri. Finita qui? Nossignore: al debutto a luglio – pure sulle sorelle – anche una serie di aggiornamenti di design, funzionalità ed infotainment.

Motori risparmiosi ed efficienti

Accreditato di 102 CV e 180 Nm tra i 1.250 e i 3.800 giri, il tre cilindri turbo a benzina della MINI One Countryman con fasatura variabile e iniezione diretta di benzina dichiara un consumo medio compreso fra i 5,8 e i 5,5 l/100 km. Il turbodiesel della MINI One D Countryman riesce a fare meglio: a fronte di 116 CV e 270 Nm tra 1.750 e 2.250 giri, raggiunge i 100 km/h da fermo in 10,9 secondi (11,8 il benzina) e chiede in media, secondo i dati dichiarati, fra i 4,3 e i 4,1 litri di gasolio per percorrere 100 km.

Apple CarPlay e tante piccole novità

Dal punto di vista della tecnologia, le Countryman conquistano (in opzione singola o con il pacchetto Wired) la connettività Apple CarPlay. Arrivano poi, su tutte le MINI, nuovi display: lo strumento sulla colonna dello sterzo ha una nuova grafica, con l'illuminazione notturna che lascia l'arancione per conquistare il bianco. Anche sull'head-up display, la cui posizione in altezza viene memorizzata nel profilo personale sulla chiave dell'auto. Rivisto anche il livello carburante, con uno strumento più preciso, mentre la gestione dei Driving Modes è affidata ad un nuovo interruttore a levetta, posto sopra il clima. Infine, una chicca: in opzione è disponibile l'Attention Assist. Che, monitorando la guida, segnala quando è il momento di prendersi una pausa. O, meglio, quando è il "tea time". Nella migliore tradizione MINI.

Autore:

Tag: Novità , auto inglesi , nuovi motori


Top