dalla Home

Novità

pubblicato il 5 giugno 2017

Lotus Elise Cup 250, la più cattiva di sempre

246 CV e 884 kg a secco, per uno 0-100 da 4,3 secondi

Lotus Elise Cup 250, la più cattiva di sempre
Galleria fotografica - Lotus Elise Cup 250Galleria fotografica - Lotus Elise Cup 250
  • Lotus Elise Cup 250 - anteprima 1
  • Lotus Elise Cup 250 - anteprima 2
  • Lotus Elise Cup 250 - anteprima 3
  • Lotus Elise Cup 250 - anteprima 4
  • Lotus Elise Cup 250 - anteprima 5
  • Lotus Elise Cup 250 - anteprima 6

Ad Hethel non se ne stanno certo con le mani in mano: in attesa del nuovo modello, previsto per il 2020, ecco l'ennesima variazione sul tema Elise. Si chiama Lotus Elise Cup 250 ed è, a detta degli uomini in verde, la quattro cilindri più veloce mai costruita da Lotus. Oltre ad una bella dose di cavalleria, non manca – naturalmente – un'adeguata cura dimagrante. Ma andiamo con ordine.

Veloce e ben piantata

Più che di estetica, sarebbe più corretto parlare di aerodinamica, giacché su questa Cup 250 praticamente ogni forma ha una funzione: nuovi sono l'ala posteriore e lo splitter anteriore. Ma anche il diffusore posteriore e le minigonne laterali. Tutte modifiche che contribuiscono a migliorare la downforce, pari a 125 kg a circa 225 km/h. A completare l'abito ci sono poi cerchi neri in alluminio forgiato (da 16” davanti e da 17” dietro, gommati Yokohama Advan A048) e lunotto in leggero policarbonato.

Lotta contro i kg in eccesso

Già, perché quella di Lotus per il peso è proprio un'ossessione: grazie a fibra di carbonio, titanio e alluminio e ad altre accortezze – come la batteria agli ioni di litio – questa Elise fa scendere l'ago della bilancia fino a 884 kg a secco. Chi non fosse soddisfatto, può comunque ordinare il Carbon Aero Pack, che consente di limare altri 11,8 kg con hard-top, copertura motore e altri elementi in fibra di carbonio. A tutto ciò bisogna aggiungere che il cuore, il solito 1.8 quattro cilindri di origine Toyota, grazie al compressore arriva a toccare quota 246 CV a 7.200 giri/min, per 248 km/h di punta e uno 0-100 da soli 4,3 secondi. Con un sound ancora più graffiante, riaccordato per l'occasione.

Si parte da 66.540 euro

Prestazioni da supercar, che la Cup gestisce con ammortizzatori Bilstein (appositamente ritarati) e molle Eibach, freni anteriori con dischi da 288 mm di diametro e pinze AP Racing e posteriori con pinze Brembo, bloccaggio del differenziale a controllo elettronico, ABS ed ESP con tre modalità d'intervento: Drive, Sport oppure Off. E poi l'interno, minimalista ma non troppo grazie a tocchi di carbonio e Alcantara. Con, al centro della scena, una leva cambio con leveraggi a vista che è da lacrime di gioia per qualsiasi appassionato. Anche da qui passano i 66.540 euro per mettersi in garage la più cattiva delle Elise.

Scheda Versione

Lotus Elise
Nome
Elise
Anno
2001 (restyling del 2010)
Tipo
Premium
Segmento
sportive
Carrozzeria
Spider
Porte
2 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Novità , Lotus , auto inglesi


Listino Lotus Elise

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.6 Sport posteriore benzina 136 1.6 2 € 44.190

LISTINO

 

Top