dalla Home

Mercato

pubblicato il 5 giugno 2017

Mercato auto, un maggio che fa ben sperare

Trend positivo per quasi tutti i Marchi, soprattutto grazie a ibride e vendite a società

Mercato auto, un maggio che fa ben sperare

Dopo una pausa di riflessione ad aprile, dovuta principalmente al calendario poco favorevole, il mercato auto a maggio 2017 continua a riprendere quota: sono state infatti superate le 200.000 unità, come non succedeva per il mese maggio dal 2008. Per la precisione, le vetture immatricolate sono state 204.113, l'8,2% in più rispetto alle 188.659 di maggio 2016. I primi cinque mesi del 2017 fanno registrare quindi un aumento dell'8,1% (948.051 pezzi) rispetto alle 877.156 immatricolazioni del periodo gennaio-maggio 2016. Secondo Michele Crisci, Presidente dell'UNRAE, "il mercato sembra poter mantenere inalterato il suo potenziale di crescita a fine anno attorno al 9%, con una crescita che tende a stabilizzarsi".

La forza delle società

A fare la parte del leone sono state più che altro le vendite a società, aumentate nell'ultimo mese del 40,9%. Un fenomeno, questo, che non è solamente imputabile ai vantaggi fiscali. E i privati? Stabili, con un magro +0,7%: con 111.552 auto registrate, rispetto a maggio 2016 scendono dal 58,3% al 54,4% di quota di mercato. Il noleggio, con 51.764 immatricolazioni, aumenta invece del 4,4% rispetto a maggio 2016.

Crescono le ibride, non l'usato

Parlando di alimentazioni, il metano questa volta non dà una mano: è l'unico a perdere, con un -37,6% a maggio. A rubargli buona parte della scena – e delle vendite – le auto ibride, che fanno segnare un bel +87,4% e 6.841 unità vendute, con una quota di mercato che sale al 3,3%. Segno più anche per elettriche (46,2%), GPL (26,3%), benzina (8%) e diesel (5,3%): quest'ultimo, tuttavia, cresce meno del mercato. Continua a scendere, invece, il mercato dell'usato: con 413.209 passaggi di proprietà al lordo delle minivolture a maggio, il calo è del 4,2% rispetto ai 431.500 dello scorso anno.

Le case sorridono (quasi) tutte

Globalmente roseo il quadro per quanto riguarda Gruppi automobilisti e Case, anche se non mancano eccezioni. Nel Gruppo Fiat (+6,97% a maggio 2017 rispetto allo stesso mese dello scorso anno) gioiscono soprattutto Alfa Romeo (trainata probabilmente da Giulia e Stelvio, +31,91%) e Maserati (+73,03%, con 263 auto vendute) mentre in VW crescono a doppia cifra Seat e Skoda, oltre a Lamborghini (+90% grazie a 9 auto vendute in più rispetto al maggio 2016). Ottima la performance di Dacia (+35,34%), così come quella di Citroën (+42,12%) ma non altrettanto quella di DS (-34,38%). Bene anche Opel (+10,88%), il Gruppo Toyota (+20,81%, ma Lexus flette di oltre il 10%) e Suzuki, con +47,13%. Meno bene il Gruppo JLR, con Jaguar che guadagna (+28,28%) e Land Rover che perde (-20,45%). Infine, flessioni a doppia cifra anche per Infiniti, Mazda, Volvo e Ssangyong. Di seguito la tabella con tutti i dati.

Autore:

Tag: Mercato , immatricolazioni


Top