dalla Home

Da Sapere

pubblicato il 2 giugno 2017

Bollo auto, le dritte sul calcolo e il controllo

Ci sono aspetti poco conosciuti che è bene conoscere

Bollo auto, le dritte sul calcolo e il controllo

Un po’ a malincuore ci spetta darvi la seguente notizia: non vi parleremo di abolizione del bollo auto. È vero che numerosi politici di primo piano hanno paventato questa soluzione più volte, e che magari in Lombardia la tassa di proprietà della vettura da pagare alle Regioni potrebbe davvero scomparire (qui tutto sul referendum), ma questo… “amatissimo” balzello è più vivo che mai. E sottrae ossigeno ai portafogli di tutti gli italiani, senza distinzioni, per non parlare di chi paga pure il superbollo sulle macchine potenti. Ecco allora perché è utile capire come si calcola e come si controlla il bollo auto.

Tre punti da conoscere

#1. Chi paga. Sono tenuti al pagamento della tassa automobilistica coloro che, alla scadenza del termine utile per il pagamento, risultano essere proprietari del veicolo al Pubblico Registro Automobilistico (PRA). Come ricorda l’ACI (che gestisce il PRA), dal 1° gennaio 1998, le tasse devono essere corrisposte sulla base della potenza effettiva e non più in relazione ai cavalli fiscali. Più esattamente: per autovetture, autoveicoli ad uso promiscuo, autobus, autoveicoli ad uso speciale e motocicli la tassa automobilistica deve essere versata in base alla potenza effettiva del veicolo espressa in kiloWatt. Il numero dei kW è riportato sulla carta di circolazione. Attenzione: il numero relativo ai kW può contenere una virgola: in questo caso non si devono considerare le cifre decimali. Esempio: se il numero dei kW è 47,80 l'importo va corrisposto per 47 kW. Se manca l'indicazione del numero di kW, la tassa deve essere versata in relazione alla potenza massima espressa in CV, indicata sulla Carta di circolazione.

#2. Targa. Sul sito dell’Agenzia delle Entrate, basta inserire nel primo menu a tendina il tipo di veicolo, e nel secondo la targa. Più il codice di sicurezza. Questa funzione non deve essere utilizzata se, per il veicolo, è presente un contratto di leasing, usufrutto o acquisto con patto di riservato dominio. In tali ipotesi è necessario utilizzare la formula completa. Su richiesta della Provincia autonoma di Bolzano il calcolo della tassa automobilistica per i residenti nella Provincia non è consentito. Il pagamento della tassa automobilistica deve essere effettuato in periodi fissi che, normalmente, coincidono con il primo mese di validità della tassa. Per esempio, per un’auto con scadenza del bollo aprile 2016, il versamento della tassa dovrà essere effettuato nel mese di maggio 2015. La formula effettua il calcolo della tassa ed eventuali sanzioni e interessi al momento in cui viene effettuata la richiesta.

#3. Formula completa. In alternativa, qui, una funzione consente di calcolare la tassa automobilistica inserendo tutti i dati necessari per effettuare il calcolo: categoria del veicolo, targa, regione di residenza, mese di scadenza, anno di scadenza, mesi di validità ed eventuali codici di riduzione. Nel campo “Regione di residenza” occorre indicare la Regione di residenza del proprietario oppure, se il veicolo è oggetto di contratto di leasing, usufrutto o acquisto con patto di riservato dominio, indicare la Regione di residenza dell’utilizzatore, dell’usufruttuario o dell’acquirente con patto di riservato dominio.

Può servirvi sapere che…

Come riporta l’ACI, non è più dovuta la sovratTassa di alimentazione a gasolio; non è più dovuto il canone autoradio; non c’è più l’obbligo di esporre o di portare con sé il contrassegno (fatta eccezione per i ciclomotori); non è più dovuto il bollo sulla patente. Forse, in futuro, con il Documento unico di circolazione, se per 3 anni non verrà pagato il bollo auto, la macchina verrà radiata d’ufficio: una regola controversa oggi, applicata ogni tanto da qualche Regione, ma esposta a ricorsi legali per la mancanza di un decreto attuativo. Il Documento unico di circolazione metterà fine alle discussioni: sì alla radiazione.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , bollo auto


Top