dalla Home

Accessori

pubblicato il 1 giugno 2017

Dossier Bimbi in auto

i-Size, nuove regole per i bimbi in auto

Con l'introduzione del regolamento europeo R129, si modificano alcuni importanti aspetti di omologazione e di comportamento

Galleria fotografica - i-Size, nuove regole per i bimbi in autoGalleria fotografica - i-Size, nuove regole per i bimbi in auto
  • i-Size, nuove regole per i bimbi in auto - anteprima 1
  • i-Size, nuove regole per i bimbi in auto - anteprima 2
  • i-Size, nuove regole per i bimbi in auto - anteprima 3
  • i-Size, nuove regole per i bimbi in auto - anteprima 4
  • i-Size, nuove regole per i bimbi in auto - anteprima 6
  • i-Size, nuove regole per i bimbi in auto - anteprima 7

La sicurezza in auto è un aspetto fondamentale per gli adulti figuriamoci per i bambini ed è anche un continuo ambito di ricerca per alzarne sempre di più il livello attraverso norme e tecnologie, abbassando la percentuale di rischio in caso di incidenti. Attualmente, la normativa più avanzata in tema di omologazioni e comportamenti è il regolamento europeo R129 che introduce un importante concetto nella classificazione dei seggiolini per il trasporto di bimbi in auto: non più in base al peso, ma all’altezza. Anche per questo viene chiamata i-Size.

Le principali novità della normativa i-Size

Per il momento è in vigore solo la prima parte di questo regolamento, quello che si rivolge ai bambini con altezza fino a 105 cm. Vediamo assieme quali sono le principali novità, considerando sempre che la ECE R129 non sostituisce per ora il "vecchio" regolamento R44/04, ma lo affianca:

1. Tutti i seggiolini R129 dedicati a bimbi con altezza fino a 105 cm devono essere assicurati all’auto attraverso attacchi Isofix.

2. I bambini fino a 15 mesi di età devono viaggiare contro il senso di marcia (ora è fino a 9 kg di peso), questo perché studi medici hanno dimostrato che fino a questa età i muscoli del collo non sono in grado di assorbire al 100% le accelerazioni frontali date da un impatto.

3. Tutti i seggiolini ECE R129 sono testati anche contro gli impatti laterali che rappresentano un’alta percentuale nella casistica degli incidenti stradali.

Presto i rialzi dovranno avere lo schienale

Esiste un’altra parte del regolamento R129 che però ancora non è entrata in vigore, ma che vale la pena di esaminare e che riguarda i bambini dai 100 ai 125 cm di altezza. In base all’attuale normativa, oggi, è possibile far viaggiare un bimbo oltre i 15 kg sui cosiddetti rialzi, assicurandolo con le cinture dell’auto. In base alla R129 questo sarà possibile solo oltre il metro di altezza e solo con rialzi dotati di schienale. Quinidi, si potrebbe dire addio ai cosiddetti booster.

Prima di tutto buon senso e informazione

In ogni caso, regolamenti a parte, la sicurezza dei bambini in auto, dipende principalmente dal comportamento degli adulti. Ricordatevi di seguire scrupolosamente tutte le indicazioni in materia che trovate anche nel nostro speciale, utilizzate sempre strumenti omologati, informatevi sempre, anche consultando i risutati dei crash test effettuati sia dell'EuroNCAP sia da organismi indipendenti che, spesso, sono più scrupolosi e severi anche degli standard prescritti dalla nuova legge e assicurate sempre i bambini con i dispositivi di ritenuta anche per brevissimi tragitti.

Autore: Francesco Stazi

Tag: Accessori , codice della strada , sicurezza stradale


Top