dalla Home

Curiosità

pubblicato il 25 maggio 2017

Ford Driving Skills for Life torna anche quest'anno

Archiviato l’appuntamento romano, la prossima tappa è a Palermo nel mese di ottobre

Ford Driving Skills for Life torna anche quest'anno
Galleria fotografica - Ford Driving Skills for Life 2017Galleria fotografica - Ford Driving Skills for Life 2017
  • Ford Driving Skills for Life 2017 - anteprima 1
  • Ford Driving Skills for Life 2017 - anteprima 2
  • Ford Driving Skills for Life 2017 - anteprima 3
  • Ford Driving Skills for Life 2017 - anteprima 4
  • Ford Driving Skills for Life 2017 - anteprima 5
  • Ford Driving Skills for Life 2017 - anteprima 6

Quattrocento ragazzi, di età compresa tra i 18 ed i 25 anni, impegnati a conoscere quali sono i comportamenti virtuosi da adottare quando ci si trova al volante. La location è stato il piazzale antistante Eataly, nella zona di Ostiense, dove per due giorni gli istruttori del programma Driving Skills for Life, messo in campo da Ford, hanno allestito quattro aree tematiche per spiegare ai neopatentati l’importanza di una guida responsabile. Partendo proprio dai rischi legati alla distrazione mentre si è al volante, magari per scattare un selfie o per verificare le notifiche dei social sul proprio cellulare. Distrazione legata anche, però, all’uso di sostanze stupefacenti o di alcol prima di mettersi alla guida. Per l’occasione Ford ha ricreato gli effetti dei postumi di una sbronza e la perdita di reattività, a causa dell’uso di droga, attraverso l’impiego di una tuta speciale e occhiali pronti a simulare gli effetti distorcenti provocati dalle sostanze nocive. Ai ragazzi, gli istruttori del programma di guida responsabile - capitanati da Fabrizio Aronica - hanno spiegato anche l’importanza del rispetto dei limiti di velocità, con appositi simulatori e test pratici su strada per testare gli spazi di arresto di un veicolo.

Spazio anche ad una sessione tecnica dove, grazie all’aiuto di una Mustang con il cofano anteriore scoperto, i giovani hanno avuto modo di conoscere da vicino le componenti di una vettura per imparare ad effettuare una manutenzione responsabile del proprio veicolo, a partire dalla batteria fino ad arrivare agli pneumatici. In un’area dedicata ai test drive è stato inoltre possibile provare la pericolosità legata all’uso di pneumatici lisci che può provocare la perdita di aderenza del veicolo alla strada. Non solo auto ma anche mezzi pesanti: attraverso i corsi gratuiti promossi da Ford è stato possibile scoprire quali sono le condizioni reali di rischio durante le manovre di sorpasso ai camion e gli angoli ciechi da coprire. Archiviato l’appuntamento romano, la prossima tappa dei Driving Skills for Life si svolgerà a Palermo ed è prevista nel mese di ottobre. Per l’occasione sono attesi circa duecento ragazzi, iscritti al programma attraverso i social oppure in accordo con scuole ed università. Dal lancio, nel 2016 ad oggi, in Europa sono stati 20mila i giovani che hanno aderito al programma di guida responsabile dell’Ovale Blu, circa 2.500 solo nella nostra Penisola.

Per saperne di più www.drivingskillsforlife.it.

Autore:

Tag: Curiosità , Ford , sicurezza stradale


Top