dalla Home

Mercato

pubblicato il 17 maggio 2017

Opel X, l'invasione dei crossover

Dopo Mokka arriva Crossland e tra qualche mese sarà il turno della sorella maggiore Grandland X

Opel X, l'invasione dei crossover
Galleria fotografica - Opel Grandland XGalleria fotografica - Opel Grandland X
  • Opel Grandland X - anteprima 1
  • Opel Grandland X - anteprima 2
  • Opel Grandland X - anteprima 3
  • Opel Grandland X - anteprima 4
  • Opel Grandland X - anteprima 5
  • Opel Grandland X - anteprima 6

Opel sta cavalcando l'onda (anomala) di SUV e compagnia. Come fare diversamente, ci domandiamo noi. Non è da tutti creare una gamma nella gamma, una micro famiglia caratterizzata dal nome che termina con una bella X. Quando si è trattato di Mokka quella lettera stava e sta ad indicare la trazione integrale o comunque un atteggiamento orientato allo sport (per non essere impropri e parlare di off road). Poi è arrivato il turno di Crossland che eredita la X ma questa volta di 4x4 non se ne parla affatto. E quindi qual è l'elemento distintivo che, a partire dall'autunno 2017, contraddistinguerà anche Grandland X? Cosa hanno in comune le tre auto con la X?

Due motivi per chiamarle con la X

Qui si parla di sottigliezze e non di una dichiarata trazione integrale o di una linea prettamente sportiva che molti marchi, anche quelli che parlano la stessa lingua di Opel, amano mettere da parte e denominare con una lettera o una sigla. Nel caso di Opel esistono due grandi ragioni che abbracciano e abbracceranno Mokka X, Crossland X e Grandland X: dimensioni e mood. Nel primo caso siamo decisamente sulle taglie piccole. Il segmento B è quello che va per la maggiore e, sebbene Mokka e Crossland (e in futuro anche Grandland) possano essere confuse ad un'occhiata disattenta, le differenze ci sono e servono a soddisfare tutte le richieste di un segmento che almeno in Italia pare insaziabile. La prerogativa, come detto, è rappresentata dalle dimensioni ridotte che al seguito portano costi di gestione altrettanto contenuti e tutta una serie di elementi pratici che il consumatore d'oggi mette in primo piano come ragione d'acquisto. Il secondo elemento, il famoso mood, è rappresentato dallo stile. Perché se è vero che quando si va in concessionaria ci si preoccupa di dimensioni ed abitabilità, è anche vero che le pubblicità che attirano i clienti mettono in risalto il design. Per cui fare leva su linee muscolose ed attraenti pare essere la mossa più azzeccata.

Il futuro è alle porte

Mokka X è ormai un must della Casa tedesca e le vendite possono confermare quanto successo abbia riscosso questo SUV di taglia piccola. Ora che in gamma arriva la prima sorella Crossland (qui la prova in anteprima) ci si potrebbe aspettare la prematura scomparsa di Mokka, ma non è così. Dichiarazioni ufficiali non ce ne sono state, ma pare proprio che in Opel già si siano viste le prime forme della prossima Mokka, per stare a testimoniare che la carriera del B-SUV è tutt'altro che in declino. E poi il terzo capitolo: Grandland X. Arriverà entro la fine dell'anno con dimensioni ed aspettative maggiori, ma senza scadere nel mastodontico che agli europei poco piace. Un terzo modello non molto diverso ma sicuramente in grado di rispondere una volta per tutte alla forte domanda di SUV e di piccolo (o quasi).

Galleria fotografica - Opel Crossland XGalleria fotografica - Opel Crossland X
  • Opel Crossland X - anteprima 1
  • Opel Crossland X - anteprima 2
  • Opel Crossland X - anteprima 3
  • Opel Crossland X - anteprima 4
  • Opel Crossland X - anteprima 5
  • Opel Crossland X - anteprima 6
Galleria fotografica - Opel Mokka XGalleria fotografica - Opel Mokka X
  • Opel Mokka X	   - anteprima 1
  • Opel Mokka X	   - anteprima 2
  • Opel Mokka X	   - anteprima 3
  • Opel Mokka X	   - anteprima 4
  • Opel Mokka X	   - anteprima 5
  • Opel Mokka X - anteprima 6

Autore:

Tag: Mercato , Opel , auto europee


Top