dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 14 febbraio 2008

Morgan Life Car

Emozionante e "pulita"

Morgan Life Car
Galleria fotografica - Morgan Life CarGalleria fotografica - Morgan Life Car
  • Morgan Life Car - anteprima 1
  • Morgan Life Car - anteprima 2
  • Morgan Life Car - anteprima 3
  • Morgan Life Car - anteprima 4
  • Morgan Life Car - anteprima 5
  • Morgan Life Car - anteprima 6

Più ci si avvicina all'appuntamento con il Salone di Ginevra, più i costruttori cominciano a rilasciare timidamente qualche notizia sulle sorprese che hanno in serbo per i visitatori. L'ultima novità riguarda lo storico marchio inglese Morgan, un costruttore che non ha certo bisogno di presentazioni, avendo una storia lunga quasi un secolo. E' nel 1911, infatti, che il fondatore H.F.S Morgan presenta la prima vettura all'Olympia Show: la three-wheeler.

L'evoluzione del brand e la sua reputazione attuale sono testimoniati ampiamente dalla concept che farà il suo debutto ufficiale al salone ginevrino: si chiama LIFE Car ed è un avveniristico prototipo del quale abbiamo già dato qualche anticipazione lo scorso marzo.

Il binomio, eccezionale, è una chiara concretizzazione delle tendenze attuali in tema di automobilismo eco-sostenibile: struttura leggera e alimentazione fuell-cell a idrogeno. La Morgan LIFECar vuole dimostrare il valore del marchio Morgan nella realizzazione di automobili ad impatto ambientale pari a 0, una nobile impresa che ancora, purtroppo, non riesce a decollare a costi economicamente vantaggiosi per la collettività: l'idrogeno è una tecnologia straordinariamente pulita ma, fino a questo momento, la sua fattiva realizzazione pratica come tecnologia ad uso e consumo della popolazione è frenata da enormi costi.

Lo sforzo della Morgan LIFECar è la testimonianza non solo dell'impegno del brand inglese ma di un intero consorzio di imprese che hanno investito molto in questo veicolo sperimentale: BOC (sviluppo della piattaforma di rifornimento), Cranfield University (elettronica di bordo e sistemi di monitoraggio), Oxford University (motori elettrici per il recupero di energia), OSCar (design e carrozzeria) e QinetiQ (incaricata di realizzare il sistema di celle a combustibile).

Il costo complessivo di questa vettura ha superato un milione e novecentomila sterline (oltre 2,5 milioni di euro), in parte "ammortizzati" grazie ai contributi ottenuti dal Ministero del Commercio e dell'Industria.

Resta, ora, da chiarire un punto fondamentale. Tecnologica, avveniristica, affascinante quanto si voglia, la LIFECar è pur sempre una Morgan, vettura inglese di comprovate capacità dinamiche. C'è dunque da chiedersi se questa macchina sia in grado di regalare le stesse sensazioni cui un cliente Morgan è abituato. A questo interrogativo risponde lo stesso Charles Morgan, strategy director di Morgan Motor Company, il quale afferma che l'auto è stata progettata pensando anche al piacere di guida come componente fondamentale di tutto il progetto: la vettura infatti, dispone di dispositivi ad alta efficienza per l'immagazzinamento di energia da utilizzarsi per accelerazione e ripresa, e grazie alla struttura molto leggera offre un comportamento dinamico emozionante.


[Via WorldCarFans]

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Prototipi e Concept , Morgan , idrogeno , car design , celle a combustibile , auto ibride


Top