dalla Home

Test

pubblicato il 10 maggio 2017

Honda Clarity Fuel Cell, un altro mondo è possibile

Abbiamo provato la prima berlina 5 posti a idrogeno, silenziosa, evoluta e pratica, ma non in vendita

Honda Clarity Fuel Cell, un altro mondo è possibile
Galleria fotografica - Honda Clarity Fuel CellGalleria fotografica - Honda Clarity Fuel Cell
  • Honda Clarity Fuel Cell - anteprima 1
  • Honda Clarity Fuel Cell - anteprima 2
  • Honda Clarity Fuel Cell - anteprima 3
  • Honda Clarity Fuel Cell - anteprima 4
  • Honda Clarity Fuel Cell - anteprima 5
  • Honda Clarity Fuel Cell - anteprima 6

Un altro modo di pensare l'auto e la mobilità esiste ed è già su strada, anche se non si può comprare. Parlo della Honda Clarity Fuel Cell, la berlina a idrogeno che arriva in Europa in un numero limitato di esemplari dimostrativi e sperimentali e che ho avuto il modo di provare in anteprima sulle strade danesi attorno a Copenhagen. La Casa giapponese crede ancora molto nell'auto a idrogeno e con questa nuova berlina media premium dimostra una volta di più che la tecnologia delle pile a combustibile in auto migliora e si prepara al lancio sul mercato europeo fra due o tre anni. Lo scopo della nuova Clarity è proprio questo: fare da brand ambassador e dimostratore tecnologico Honda per stimolare gli investimenti dei vari Paesi nella diffusione dell'auto a idrogeno e della relativa rete distributiva.

Com'è

L'aspetto esterno di questa Clarity Fuel Cell è quello di una grande berlina dalle linea un po' futuribile e "tagliente", impressione confermata dai 4,91 metri di lunghezza e da una carrozzeria sagomata al meglio per l'aerodinamica; anche se il Cx non viene dichiarato è facile osservare le carenature attorno alle ruote e la forma stessa dei cerchi per capire com'è stata ottimizzata la gestione dei flussi d'aria. Le portiere sono quattro perché il cofano posteriore non è collegato al lunotto e offre l'accesso al solo bagagliaio da circa 334 litri in parte occupato dal più grande dei due serbatoi di idrogeno (117 litri) e quindi dalla forma irregolare. Comunque lo spazio per qualche valigia non manca e anche la piccola "bombola" da 24 litri sotto i sedili posteriori non preclude la possibilità dei 5 posti, prima assoluta per un'auto a idrogeno. Anche se il quinto passeggero centrale non ha la comodità degli altri - come ogni berlina media - tutti possono godere a bordo della Honda Clarity Fuel Cell di un comfort invidiabile. Il posto guida non ha particolari difetti, a parte l'assenza di regolazione in altezza del sedile e offre una buona visuale su plancia e strumentazione digitale con a destra livello idrogeno e a sinistra stato batteria; una piccola batteria da 1,5 kWh è infatti sotto il sedile e serve a dare la massima spinta al motore elettrico da 176 CV (130 kW) quando "pestando" sull'acceleratore si va oltre i 103 kW di potenza espressa della cella a combustibile. Ben fatti sono tutti i rivestimenti in materiali riciclati come il morbido Ultrasuede sulla plancia o il finto legno con venature realistiche. Assai curiosa è invece la soluzione del piccolo vetro che attraversa paratia posteriore e cofano per migliorare la visuale di coda.

Come va

Tanto per iniziare ricordo che l'auto a idrogeno o "Fuel Cell" è un'auto elettrica che invece di portarsi dietro l'energia nelle batterie se la produce a bordo combinando l'idrogeno delle bombole con l'ossigeno dell'aria. Fatta questa premessa risulta a tutti più facile capire quanto sia rilassante il viaggio sulla Honda Clarity Fuel Cell. Il silenzio che regna qui dentro è quasi assoluto, degno di un'elettrica di lusso o di una super ammiraglia, merito dell'attenta insonorizzazione fatta anche con numerosi pannelli fonoassorbenti. Solo il rotolamento dei pneumatici entra appena nell'abitacolo, ma senza disturbare. L'accelerazione è pronta e potente già a bassa velocità, tanto che anche la modalità Sport sembra aggiungere poco. L'assetto "ultrapiatto" e basso aiuta a mantenere le traiettorie nel modo migliore e anche la precisione dello sterzo contribuisce a creare un feeling di guida rilassato e senza problemi; il merito è anche delle sospensioni multi-link posteriori, della scocca in acciai altoresistenziali e, in parte, delle strade danesi lisce e scorrevoli come poche altre al mondo. Nel Paese scandinavo anche i limiti di velocità sono bassi, dai 60, 70, 80 orari extraurbani ai 110 in autostrada e anche questo mi consente di registrare un consumo di 103 km/kg. Ciò significa che il pieno di 5 kg di idrogeno gassoso compresso a 700 MPa (7.000 bar) mi permetterebbe di percorrere più di 500 km: niente male anche a confronto con i 650 km dichiarati da Honda nel ciclo NEDC. Insomma, questa Clarity dimostra che è possibile viaggiare comodi e rilassati anche a zero emissioni, senza l'ansia da autonomia e con tempi di rifornimento paragonabili a benzina e diesel.

Curiosità

Una parte molto "istruttiva" di questa prova è proprio quella del rifornimento, fatto nella zona portuale di Copenhagen. Il distributore di idrogeno funziona con abbonamento e chiavetta elettronica, per il resto è un mix fra un normale self service e una pompa di metano; aggancio la pistola al bocchettone dell'auto e riempio metà del serbatoio (2 kg) in un paio di minuti al costo di circa 10 euro al kg. Nonostante la bassa temeperatura necessaria per comprimere l'idrogeno gassoso la pistola stessa è maneggiabile in sicurezza a mani nude perché perfettamente coibentata. Per la cronaca, in Italia esiste un solo distributore di idrogeno ed è a Bolzano.

Quanto costa

La Honda Clarity Fuel Cell non è in vendita in Italia e neppure nel resto d'Europa, dove è disponibile solo una piccola flotta dedicata appunto a progetti dimostrativi e sperimentali; questa servirà fino al 2022 come supporto alla diffusione, alla conoscenza e allo sviluppo delle auto Fuel Cell, oltre che alla creazione di un'efficiente infrastruttura per il rifornimento di idrogeno in tutto il continente. La stessa vettura è invece venduta in California e Giappone con un prezzo di circa 60.000 dollari e una speciale formula di leasing che include un certo numero di rifornimenti di idrogeno.

Scheda

Motorizzazione provata: Honda Clarity Fuel Cell (allestimento unico)
Quando arriva: non in vendita in Europa
Quanto costa: -
Quanti CV ha: 176
Quanto consuma: circa 0,77 kg/100 km (130 km/kg) dichiarati nel ciclo NEDC
Quanta CO2 emette: 0 g/km
0-100 km/h: 9,0 secondi

Autore:

Tag: Test , Honda , idrogeno , auto giapponesi


Top