dalla Home

Curiosità

pubblicato il 14 febbraio 2008

TopGear parla italiano!

Cosi' Jeremy Clarkson e compagnia, sbarcano alle ore 21 di questa sera su Discovery Channel

TopGear parla italiano!

Parlare di motori in televisione alla maniera inglese è qualcosa di speciale, non replicabile. TopGear è una trasmissione culto del palinsesto britannico, con Jeremy Clarkson, Richard Hammond, James May e The Stig ne rappresentano il motore pulsante. Li vediamo guidare auto da sogno, fare numeri funambolici, ridere, scherzare, dissacrare, raccontare la verità, il tutto con uno stile unico, che cattura l'attenzione dal primo all'ultimo istante.

Ebbene, dopo l'edizione cartacea, c'è una seconda grossa novità: il 14 febbraio, alle 21, su Discovery Channel (piattaforma SKY canale 401) il programma più provocatorio, irriverente, politicamente scorretto che parla di automobilismo sarà presentato in lingua italiana. Le sfide non includono soltanto test per collaudare la migliore o peggiore automobile appena prodotta, ma anche altre prove per scoprire chi vincerà nel confronto tra le stesse automobili e altri mezzi di trasporto come aerei, biciclette, barche e perfino i mezzi di trasporto pubblici.

La serie, inoltre, è caratterizzata dalla presenza di personaggi famosi che interverranno in qualità di ospiti speciali con il compito di provare le automobili sulla pista di Top Gear. Nella prima puntata vedremo Helen Mirren, superba protagonista di "The Queen", rivelare una straordinaria attitudine per le quattro ruote e l'alta velocità. Sarà poi la volta del maestro di rhythm&blues, Jools Holland e di Ronny Wood dei Rolling Stone, che si scateneranno a bordo delle auto di Top Gear.

Siamo ormai abituati a conoscere la voce vera dei protagonisti. E, del resto, fa anche bene alla nostra cultura, mediamente così digiuna di lingua inglese: quello che ci auguriamo è quindi che, nonostante il doppiaggio, le emozioni siano sempre le stesse.

LA PASSIONE INGLESE PER I MOTORI: UNICA
Gli inglesi potrebbero tenere lezioni sulla passione per l'automobile. Quella per i motori, secondo il loro punto di vista, è una vera e propria cultura, qualcosa di irraggiungibile da parte di qualsiasi altro stato nazione: con le auto sportive (se non addirittura con vere e proprie auto d'epoca), ci vanno al lavoro; ci sono musei in ogni angolo dell'Inghilterra, e tutti con veicoli di grande interesse storico; l'auto, gli inglesi, se la possono costruire in garage e omologarla facilmente. Nel centro di Londra ti può capitare di incrociare "qualche" Bugatti Veyron (il concessionario londinese, stando a quanto di hanno detto, ne ha consegnate 42), una Ferrari 456 Station Wagon (Pininfarina ne ha realizzate un paio per il Sultano del Brunei) o una McLaren F1. Esiste pure una florida industria delle repliche che oggi sforna replicanti straordinarie (costruite con le stesse tecnologie dell'epoca e in grado di offrire le stesse emozioni): Ford GT40, Jaguar D-Type, Jaguar C-Type, Lancia Stratos, Cobra 427, Cobra Daytona...
Per non parlare di tutti i piccoli marchi automobilistici per puri appassionati che sul suolo britannico godono di fama e successo, essendo considerati ben più di semplici costruttori di nicchia: Marcos, Caterham, TVR, Ginetta, Noble, Radical, Dax, Caparo, Ascari, AC, Farbio, Ultima, Westfield, Ariel...

Il settore editoriale, poi, è un'araba fenice per l'appassionato: tante riviste, tutte di successo; da quelle di auto sportive, a quelle di auto d'epoca (anche molto simili ma ugualmente ricche di informazioni e ridondanti di passione), a quelle dedicate a marchi specifici (Audi, BMW, Volkswagen , Porsche, marchi italiani...). Gli inglesi, poi, con quel loro senso critico e dell'humor, diventano maestri nel raccontare questa loro passione.

TopGear parlerà Italiano

E' ormai cosa ufficiale, la celebre trasmissione inglese parlerà Italiano! Scopriamo assieme la voce italiana di Jeremy Clarkson

TopGear parla Italiano

La trasmissione televisiva di auto più famosa del mondo sbarca in Italia e c'è una novità: è stata doppiata!

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Curiosità , VIP , top gear


Top