Curiosità

pubblicato il 4 maggio 2017

Nissan propone un dispositivo che blocca l'uso dello smartphone in auto

Con il Signal Shields il telefono non svolge tutte le sue funzioni mentre si guida. Così si evita la tentazione da multa salata

Nissan propone un dispositivo che blocca l'uso dello smartphone in auto
Galleria fotografica - Nissan Signal ShieldsGalleria fotografica - Nissan Signal Shields
  • Nissan Signal Shields - anteprima 1
  • Nissan Signal Shields - anteprima 2
  • Nissan Signal Shields - anteprima 3
  • Nissan Signal Shields - anteprima 4
  • Nissan Signal Shields - anteprima 5
  • Nissan Signal Shields - anteprima 6

Facciamo una premessa: con il cellulare in mano mentre si è in macchina al posto di guida scatta la multa. Bisogna pagare 161 euro e si perdono 5 punti della patente, che viene sospesa da uno a 3 mesi se c'è una seconda infrazione nel biennio (recidiva). Lo smartphone può essere usato solo con vivavoce o auricolare, ma senza uso delle mani. E riguardo all'utilizzo da fermi, magari al semaforo, ci sono varie interpretazioni, tuttavia nella maggior parte dei casi si è multati lo stesso (su questo argomento pubblicheremo nelle prossime ore un articolo ad hoc con tutti i dettagli). Affidarsi alla buona condotta degli automobilisti, però, sembra quasi un miraggio visto che una ricerca del Royal Automobile Club britannico dice che il numero di persone che ammette di usare il cellulare durante la guida è salito dall’8% nel 2014 al 31% nel 2016. Colpa della tentazione di controllare i messaggi e le notifiche anche quando si sta guidando. Lo conferma anche una ricerca di Nissan per cui quasi un automobilista su cinque (18%) ammette di aver inviato sms durante la guida. Da qui il costruttore ha pensato ad una soluzione tanto radicale quanto semplice che arriva dal passato, da quando circa 200 anni fa Michael Faraday dimostrò che un contenitore costruito con materiale conduttore era in grado di bloccare i campi elettromagnetici all’interno di esso. Lo stesso principio, detto appunto "gabbia di Faraday", è utilizzato sugli aerei per renderli quasi immuni dai fulmini e sempre lo stesso principio è stato sperimento in forma di prototipo nel cosiddetto Nissan Signal Shields.

Si tratta di uno scomparto all’interno del bracciolo della Juke in cui viene creata un sorta di zona di silenzio che blocca tutti i segnali in entrata e in uscita dallo smartphone, incluse le connessioni Bluetooth e Wi-Fi. L’idea di fondo (molto provocatoria e che fa riflettere) è quella di lasciare comunque libero l’automobilista di decidere se tenere o eliminare tutte le distrazioni causate dal telefono, considerando anche, e questo è il punto di vista di Nisssan, che oggi tutti i crossover in gamma offrono la connettività Bluetooth, che permette di effettuare e ricevere chiamate in vivavoce. Attraverso NissanConnect e Apple CarPlay sulla nuova Micra si possono anche utilizzare le app dello smartphone con un maggior grado di sicurezza. In questo quadro il Nissan Signal Shields funziona più che altro come una sorta di elemento “disintossicante” dal mondo digitale. Tuttavia, quando è inserito nello scomparto Nissan Signal Shield il telefono resta connesso via cavo tramite le porte USB all’impianto audio di bordo ed è quindi possibile ascoltare musica o i podcast memorizzati sul dispositivo. Poi, per ripristinare la connettività wireless del telefono, basta aprire il bracciolo del veicolo.

Scheda Versione

Nissan Juke
Nome
Juke
Anno
2010 (restyling del 2014)
Tipo
Normale
Segmento
utilitarie
Carrozzeria
SUV e Crossover
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , Nissan , sicurezza stradale


Listino Nissan Juke

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
Tutti gli allestimenti »

 

Vai allo speciale
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 23
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 24
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 18
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 17
Vai al Salone Salone di Francoforte 2017
 
Top