dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 4 maggio 2017

Lavaggio auto, le dritte per il fai-da-te rapido ed economico

Ricordiamo che lavare l'auto in strada è vietato, ecco le alternative, anche a secco

Lavaggio auto, le dritte per il fai-da-te rapido ed economico

Regola numero uno quando si vuole lavare l'auto: massimo rispetto per l'ambiente e per le normative, così come per i vari regolamenti condominiali e dei Comuni. Se c'è divieto assoluto di prendersi cura della vettura, per una qualsiasi ragione, allora le soluzioni sono tre: fate lavare il veicolo in un centro specializzato, oppure portate la macchina in un fai-da-te o, infine, utilizzate un prodotto specifico che non necessita di acqua. Ovviamente, va da sé che con quest'ultimo metodo, rapido ed economico, il risultato non potrà essere il medesimo rispetto ai primi due e la qualità sarà inferiore. Eppure può valerne la pena se volete eseguire tutto in fretta e spendendo pochissimo.

Tre cose da conoscere

#1. Un panno. Per lavare l'auto senz'acqua occorre anzitutto un panno adatto (circa 40x40 cm), in microfibra, fatto per rimuovere lo sporco da tutte le superfici dure. La particolare composizione consente di catturare le particelle di unto e di grasso della carrozzeria, tanto più ostinate quanto più la vettura ha circolato in una metropoli sommersa di smog (con impianti termici accesi per diversi mesi l'anno).

#2. Un prodotto. Si tratta in genere di un flacone con nebulizzatore da 500 ml. Spruzzate il prodotto sulla superficie, procedete con calma e pazienza, dedicandovi a ogni singola area della vettura. Questa sostanza pulisce la carrozzeria e al contempo stende anche uno strato di cera sottilissimo per dare lucentezza alla vettura. Combatte qualsiasi nemico della carrozzeria, incluse le fastidiose deiezioni degli uccelli e i moscerini schiantatisi sul frontale, che corrodono la vernice. L'azione del panno e del prodotto non causa graffi e abrasioni alla macchina. Con il sollevamento dello sporco, che è un po' come se fosse poi mantenuto in sospensione, basta una passata di panno e il gioco è fatto. Idem per le gomme e le parti in plastica.

#3. Anti-stress. L'accoppiata panno in microfibra e prodotto specifico è vincente anche come arma anti-stress: può capitare di avere da poco lavato la vettura con sapone e acqua in un fai-da-te e di essere vittime di un improvviso temporale primaverile. Col risultato che la vettura si sporca di nuovo: parliamo di pioggia delle metropoli, con tutto il suo "contorno" di sporco e di polveri. Per non lavare di nuovo il mezzo a fondo eseguite un passaggio con panno e prodotto che non necessita di acqua.

Un paio di dritte in più

Prima di iniziare il lavaggio senz'acqua, se ci sono residui solidi dalla carrozzeria come legnetti o sassolini, eliminateli. Dopodiché partite dalle parti meno sporche dell'auto (parte superiore e vetri). Il prodotto lo potete usare in ogni luogo aperto, per strada. Per evitare spiacevoli discussioni ed equivoci (qualcuno potrebbe pensare che state utilizzando l'acqua, in barba alle normative), può essere opportuno eseguire il lavaggio a secco nel box.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , manutenzione


Top