dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 1 maggio 2017

Dossier Concept Dimenticate

Alfa Romeo Pandion by Bertone, il Biscione con gli occhi da falco

Realizzata per i 100 anni della casa milanese, questa coupé è basata sulla 8C Competizione

Alfa Romeo Pandion by Bertone, il Biscione con gli occhi da falco
Galleria fotografica - Alfa Romeo Pandion concept by BertoneGalleria fotografica - Alfa Romeo Pandion concept by Bertone
  • Alfa Romeo Pandion concept by Bertone - anteprima 1
  • Alfa Romeo Pandion concept by Bertone - anteprima 2
  • Alfa Romeo Pandion concept by Bertone - anteprima 3
  • Alfa Romeo Pandion concept by Bertone - anteprima 4
  • Alfa Romeo Pandion concept by Bertone - anteprima 5
  • Alfa Romeo Pandion concept by Bertone - anteprima 6

Il centenario dell’Alfa Romeo è stato un momento di grande vivacità per tutta l’industria automobilistica del nostro Paese, alla luce del prestigio e dell’affetto di cui gode l’azienda milanese in Italia a nel mondo. Per questo motivo sette anni fa le celebrazioni hanno coinvolto anche Bertone e Pininfarina, realtà molto legate alla casa milanese, che hanno realizzato per l’occasione due prototipi considerati fra i più riusciti e piacevoli dell’epoca recente: da Pininfarina è arrivata la 2ettottanta, una due posti secchi ispirata alle spyder degli anni ’60, mentre Bertone ha disegnato una coupé dallo stile futuristico ma in possesso dei tipici stilemi Alfa Romeo. Quell’auto si chiama Pandion e rappresenta una sorta di testamento per la carrozzeria torinese, fallita nel 2014.

Il nome e lo sguardo sono quelli di un falco

Il nome Pandion è ispirato a una specie di falco molto diffusa in Nord America, che in Italia viene chiamata falco pescatore. La carrozzeria appare quindi rastremata ed essenziale, complice uno studio aerodinamico molto attento, e fa apparire l’auto più compatta di quanto sia in realtà: la coupé misura 4,63 metri in lunghezza ed è larga 1,64 metri, mentre l'altezza è inferiore al metro 30 cm. Il tradizionale scudo Alfa Romeo è portato all’estremo e assume quasi le sembianze di una stella a tre punte, allungandosi in senso orizzontale fino ad inglobare le luci anteriori. La Pandion è stata disegnata dallo statunitense Mike Robinson (padre della Lancia Dialogos, berlina che prefigurò la Thesis) e adotta la soluzione del tetto e della fiancata trasparenti, che lasciano intravedere il telaio, ripreso dalla Alfa Romeo 8C Competizione come tutta la meccanica.

Accesso facilitato grazie alle portiere apribili verso l'alto

La coda invece ha un aspetto molto più grezzo ed essenziale, complice l’assenza di un vero fascione paraurti: i quattro terminali di scarico sono rivestiti da una finitura in tinta carrozzeria, mentre le barre a forma di V richiamano la griglia anteriore ed i particolari in metallo conferiscono all’insieme un look quasi corsaiolo. L’elemento più riconoscibile della coupé sono le portiere, incernierate nella coda e apribili verso l’alto, che facilitano l’accesso a bordo (la Pandion è una coupé 2+2) e si ispirano alla sagoma del falco mentre è in volo. L’auto è costruita parzialmente in fibra di carbonio e adotta il motore V8 4.7 da 450 CV, lo stesso della 8C Competizione.

Alfa Romeo Bertone Pandion, anteprima mondiale al Salone di Ginevra 2010

L'Alfa Romeo Pandion è un concept firmato Bertone del 2010. Ecco il reveal al Salone di Ginevra 2010

Autore: Redazione

Tag: Prototipi e Concept , Alfa Romeo , car design , auto italiane


Top