dalla Home

Mercato

pubblicato il 12 febbraio 2008

La produzione ritarda per MG TF

Componenti di scarsa qualità

La produzione ritarda per MG TF
Galleria fotografica - MG TF 2005Galleria fotografica - MG TF 2005
  • MG TF 2005 - anteprima 1
  • MG TF 2005 - anteprima 2
  • MG TF 2005 - anteprima 3
  • MG TF 2005 - anteprima 4
  • MG TF 2005 - anteprima 5
  • MG TF 2005 - anteprima 6

Shanghai Automotive (SAIC), l'azienda cinese che ha acquisito il marchio MG dopo il suo fallimento, avrebbe intenzione di iniziare la produzione della rediviva MG TF negli stabilimenti di Nanjing il prossimo maggio. Tre mesi dopo, secondo la strategia di rilancio, dovrebbe entrare in attività anche lo stabilimento inglese di Longbridge.

Tuttavia, si viene a sapere che molto probabilmente ci saranno dei ritardi: imputata è la scarsa qualità costruttiva dei componenti rilevati all'atto dell'acquisizione del marchio britannico, che hanno costretto a creare una nuova linea di produzione per creare componentistica dotata di uno standard qualitativo consono.

SAIC, consona dell'immagine cinese nel mondo, comunemente associata a livelli di qualità molto scarsi intende presentarsi sul mercato con l'MG TF offrendo un prodotto in grado di competere adeguatamente con gli standard qualitativi occidentali. Il presidente di Shangai Automotive, Chen Hong, ha così commentato: "intendiamo iniziare la produzione nello stabilimento inglese di Longbridge prima possibile ma, attualmente, il nostro primo obbiettivo è la qualità".

La TF non è l'unica MG pronta al rientro. Entro il 2010 il management vorrebbe inserire a listino altri tre nuovi modelli, creando così una gamma completa in grado di soddisfare ampie fasce di clientela.

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Mercato , auto cinesi , produzione


Top