dalla Home

Da Sapere

pubblicato il 26 aprile 2017

Dossier Assicurazioni

Rc auto scaduta, rischio multe e rivalsa

La polizza arriva a termine e non viene rinnovata. Vediamo quali sono i problemi per l'automobilista

Rc auto scaduta, rischio multe e rivalsa

Rc auto, ormai lo sapete tutti che dal 2013 non c'è più il tacito rinnovo: arrivata a scadenza, se non dite niente all'assicuratore, la polizza finisce. Perché si rinnovi, è necessario che voi lo comunichiate alla compagnia. Una regola con un obiettivo semplice: indurre gli automobilisti a cambiare assicurazione di frequente, così da stimolare la concorrenza fra i vari gruppi che si spartiscono la torta della Rca in Italia. Una norma magari condivisibile, che però espone il cliente anche a un rischio: se la compagnia non rammenta al guidatore che la Rca è in scadenza e se il cliente dimentica di rinnovarla o di stipularne una nuova con un'altra impresa, quella macchina circolerà senza copertura assicurativa. In basso, vediamo come stanno le cose e ai guai possibili per chi sgarra.

Tre punti da ricordare

#1. 15 giorni. La Rca assicura la Responsabilità Civile Auto per i danni causati a terzi dalla circolazione del veicolo in aree pubbliche e private, con formula bonus malus (il bonus se non si causano incidenti; il malus, ossia un fortissimo aumento tariffario, se si provocano sinistri). Il contratto Rca dura un anno e termina alla scadenza senza necessità di disdetta. La copertura assicurativa resta comunque attiva per i 15 giorni successivi alla scadenza. Avete il diritto di recedere dal contratto entro 15 giorni dalla decorrenza della polizza, se in tale periodo non siete stati coinvolti in sinistri.

#2. Pagamento. Il pagamento della Rca può essere effettuato tramite assegno bancario o circolare, bonifico e altri sistemi di pagamento elettronico oppure, nei limiti previsti dalla legge, con denaro contante. Il premio è comprensivo di imposte e contributo al Sistema Sanitario Nazionale (SSN). È possibile chiedere il frazionamento semestrale del premio con una maggiorazione del premio.

#3. Multe. Se viaggiate senza Rca (passati i 15 giorni di tolleranza), multa di 841 euro e sequestro del veicolo. La sanzione è ridotta a un quarto quando l'interessato, entro 30 giorni dalla contestazione della violazione, previa autorizzazione dell'organo accertatore, esprime la volontà e provvede alla demolizione e alle formalità di radiazione del veicolo. In tale caso ha la disponibilità del veicolo e dei documenti relativi esclusivamente per le operazioni di demolizione e di radiazione del mezzo previo versamento presso l'organo accertatore di una cauzione, restituita dopo la cauzione.

Rivalsa, pericolo micidiale

Multa a parte, il vero guaio è causare un incidente senza Rca, ossia trascorsi i 15 giorni dalla scadenza della polizza. Non avete copertura assicurativa, e vi toccherà pagare di tasca vostra tutti i danni causati all'altro guidatore. In caso di tamponamento, possono essere in ballo centinaia o migliaia di euro. In caso di lesioni fisiche gravi, sono in gioco milioni di euro: massima attenzione. Il fatto di essere in buona fede non ha valore: non esistono giustificazioni come una dimenticanza o la stipula di una Rca che non sapevate essere falsa.

[Fonte: Segugio.it]

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , assicurazioni , multe


Top