dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 11 febbraio 2008

Nuova Honda Accord

Design e tecnologia “made in Japan”

Nuova Honda Accord
Galleria fotografica - Nuova Honda AccordGalleria fotografica - Nuova Honda Accord
  • Nuova Honda Accord - anteprima 1
  • Nuova Honda Accord - anteprima 2
  • Nuova Honda Accord - anteprima 3
  • Nuova Honda Accord - anteprima 4
  • Nuova Honda Accord - anteprima 5
  • Nuova Honda Accord - anteprima 6

È una delle più attese al Salone di Ginevra, almeno per quel che riguarda il sempre combattivo Segmento D premium. Dopo le prime immagini diffuse di recente, il Costruttore giapponese alza integralmente i veli sulla sua nuova Accord, sia in versione berlina che Tourer.

Più larga e leggermente più bassa della precedente versione, la nuova generazione presenta un design caratterizzato da linee muscolose, modifiche che presenti lateralmente anche nei passaruota ora più generosi, mentre il frontale mette in mostra gruppi ottici modificati, una griglia più ampia e nervature del cofano meglio pronunciate. Più apprezzabile il lavoro svolto sulla carrozzeria SW, meno spigolosa nella vista laterale, grazie ad una forma del posteriore più arrotondata e maggiormente sinuosa rispetto alla precedente versione. Un plauso meritano poi gli interni, radicalmente rinnovati sia nella disposizione dei comandi che nello stile.

Molte novità sono presenti soprattutto sotto al cofano della nuova gamma di Accord. L'intera offerta di motorizzazioni è già conforme al prossimo standard di emissione Euro5, la cui introduzione è prevista nel 2009. Con questo modello debutta il nuovo motore 2.2 diesel Honda di seconda generazione, chiamato i-DTEC (intelligent Diesel TEChnology) capace di una potenza di 150 CV (10 CV in più rispetto alla versione precedente) mentre la coppia massima è ora di 350 Nm a 2000 giri/min (contro i precedenti 340 Nm a 2000 giri/min).
Sul fronte dei benzina troviamo invece il i-VTEC 2.0 litri, che offre livelli di prestazioni analoghi a quelli della versione precedente (156 CV a 6300 giri/min.), mentre se si desidera il top di gamma, è disponibile il 2.4 litri da 200 CV e una coppia massima di 233 Nm a 4500 giri/min.
Tutti e tre i motori sono dotati di trasmissione manuale a 6 velocità, con i due motori a benzina che possono avvalersi di una trasmissione automatica a 5 rapporti con opzione sequenziale.

La tecnologia al servizio della dinamica di guida è uno dei cavalli di battaglia di questa nuova Accord che, nelle versioni top di gamma dei motori 2.2 i-DTEC e 2.4 i-VTEC, mette a disposizione della sua clientela il sistema ausiliario di guida avanzata ADAS (acronimo di Advanced Driving Assist System). L'ADAS, a sua volta, comprende tre sistemi: il LKAS (Lane Keeping Assist System) una tecnologia che si avvale di una telecamera per rilevare la deviazione dell'auto dalla corsia di marcia fornendo una torsione correttiva della sterzata se necessario; inoltre fanno parte del trio l'ACC (Adaptive Cruise Control), che impiega un radar a onde millimetriche per mantenere una distanza di sicurezza costante rispetto al veicolo che precede, e il CMBS (Collision Mitigation Brake System), un sistema frenante di attutimento degli urti che tiene sotto controllo la distanza e la velocità di avvicinamento tra Accord e il veicolo che precede, avvisa il conducente della possibilità di impatto e contribuisce a limitarne gli effetti quando la collisione è inevitabile.

Ulteriori dettagli tecnici e commerciali verranno rilasciati nel corso dell'evento ginevrino.

Honda al Salone di Ginevra 2008

Honda al Salone di Ginevra 2008

Autore: Redazione

Tag: Anticipazioni , Honda


Top