dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 20 aprile 2017

Dossier Salone di Shanghai 2017

Pininfarina, tris elettrico a Shanghai

In collaborazione con Hybrid Kinetic Group debuttano K550 e K750, due SUV a 5 e 7 posti

Pininfarina, tris elettrico a Shanghai
Galleria fotografica - Pininfarina H600, K550 e K750Galleria fotografica - Pininfarina H600, K550 e K750
  • Pininfarina H600, K550 e K750 - anteprima 1
  • Pininfarina H600, K550 e K750 - anteprima 2
  • Pininfarina H600, K550 e K750 - anteprima 3
  • Pininfarina H600, K550 e K750 - anteprima 4
  • Pininfarina H600, K550 e K750 - anteprima 5
  • Pininfarina H600, K550 e K750 - anteprima 6

Prosegue la collaborazione di Pininfarina con l'azienda cinese Hybrid Kinetic Group. Dopo la presentazione alla stampa internazionale della berlina elettrica H600 allo scorso Salone di Ginevra, infatti, per il carrozziere piemontese è il turno di svelare due SUV elettrici. Al Salone dell'Auto di Shanghai si mostrano per la prima volta il K550 e il K750, crossover che condividono tra loro l'architettura (la stessa della berlina H600, che a Shanghai fa il suo debutto asiatico) e che, rispettivamente, offrono un abitacolo adatto per cinque e sette passeggeri. Lo stile dei prototipi si mostra imponente ma pulito e minimale, molto simile a quanto già visto sulla H600, in linea con il posizionamento premium al quale ambiscono. Per gli interni delle tre auto, Pininfarina ha optato per i rivestimenti integrali in Alcantara (da poco abbiamo visitato la fabbrica in Umbria).

Dove però le tre concept italo-cinesi sono davvero rivoluzionarie è nel propulsore elettrico: sono dotate infatti di una micro-turbina di derivazione aerospaziale con funzione di range extender. Il pacco batterie ad alta densità è collegato ad un sistema di trazione elettrico ad alta efficienza che in ogni condizione opera in un regime di risparmio energetico. Il tutto si traduce in un recupero energetico superiore di circa il 30% rispetto ai modelli attualmente sul mercato e un'autonomia che, a detta della Casa, supera i 1.000 km di percorrenza. Questo, ovviamente, grazie alle micro-turbine range extender che forniscono direttamente elettricità per la trazione e ricaricano anche le batterie, liberando il guidatore dall' "ansia da autonomia". Per ora questi modelli con l'innovativo propulsore restano dei prototipi, ma l'alleanza tra Pininfarina e Hybrid Kinetic Group parla chiaro: dopo 46 mesi e circa 65 milioni di euro, l'auto elettrica con micro-turbine e maxi-autonomia dovrà essere pronta per l'asfalto.

Autore: Redazione

Tag: Prototipi e Concept , Pininfarina , auto cinesi , auto elettrica


Top