dalla Home

Novità

pubblicato il 19 aprile 2017

Dossier Salone di Shanghai 2017

Mercedes Classe S restyling, tanto comfort e tecnologia

L'ammiraglia tedesca, in vendita da luglio, porta all'esordio nuovi motori e un centro benessere nell'abitacolo

Mercedes Classe S restyling, tanto comfort e tecnologia
Galleria fotografica - Mercedes Classe S restyling 2017Galleria fotografica - Mercedes Classe S restyling 2017
  • Mercedes Classe S restyling 2017 - anteprima 1
  • Mercedes Classe S restyling 2017 - anteprima 2
  • Mercedes Classe S restyling 2017 - anteprima 3
  • Mercedes Classe S restyling 2017 - anteprima 4
  • Mercedes Classe S restyling 2017 - anteprima 5
  • Mercedes Classe S restyling 2017 - anteprima 6

Il restyling di metà carriera è in molti casi un appuntamento basato più sull'apparenza che non sulla sostanza, complice la necessità (spesso forzata) di aggiornare vetture che magari non ne hanno alcun bisogno. Per questo motivo talvolta assistiamo ad interventi poco riusciti, di facciata, che stravolgono o peggiorano l'aspetto di modelli ancora gradevoli. E poi ci sono gli aggiornamenti-che-non-dovrebbero-esserlo, quelli che introducono tante novità da perderne il conto: l'esempio più recente è quello di cui beneficia la Mercedes Classe S. aggiornata (poco) a livello di linee esterne e (tanto) di contenuti interni, che debutta al Salone di Shanghai e rende ancor più competitiva la sfida fra le ammiraglie lunghe oltre 5,00 metri, dopo l’esordio nel 2015 della BMW Serie 7 e l’arrivo fra pochi mesi della nuova Audi A8.

Un centro benessere nell'abitacolo

Le novità per la carrozzeria sono riservate alla mascherina, al fascione posteriore e alle ruote. Cambiano poi i fari anteriori, sempre a led ma dotati ora della nuova funzionalità Intelligent Light System (optional), che aumenta la profondità del fascio luminoso e migliora così la visibilità in condizioni critiche di luce. All’interno sono presenti due nuove finiture in legno e tre varianti inedite di tappezzeria. I comandi sul volante sono touch e si gestiscono come lo schermo di uno smartphone, facilitando secondo Mercedes la gestione del sistema multimediale. La prima grande novità della Classe S 2017 è il sistema Energizing Comfort, disponibile a richiesta, che accorda l’illuminazione interna (a 64 colori), la musica, il climatizzatore e le funzioni dei sedili (massaggio, riscaldamento, ventilazione) nell’ambito di programmi lunghi 10 minuti, che dovrebbero rivitalizzare o rilassare i passeggeri.

Migliora la guida semi-autonoma

L’ammiraglia tedesca porta all’esordio nuove o rinnovate tecnologie di guida semi-autonoma, che gestiscono la marcia su strada in condizioni sempre più varie e impegnative. L’Active Distance Assist Distronic ad esempio si basa sulle mappe del navigatore e regola la velocità in funzione del limite previsto, con l’Active Lane Change Assist basta toccare il comando delle frecce laterali per dire all’auto di cambiare corsia e l’Active Steering Assist funziona ora in modo ancor più preciso, muovendo lo sterzo con maggior dolcezza e sicurezza rispetto a prima. Mercedes ha modificato anche i radar e le telecamere di bordo, che ora vedono meglio quello che avviene intorno alla Classe S. L’aggiornamento riguarda anche le sospensioni Active Body Control a smorzamento controllato, ora dotate della funzione Curve (già vista sulla Classe S Coupé), che bilancia le forze presenti quando si affronta una curva.

Arrivano un nuovo benzina V8 e un diesel V6

Le vere novità dell’aggiornamento sono riservate però ai motori, del tutto nuovi o aggiornati. Sulla Classe S 2017 debuttano il benzina V8 4.0 da 469 CV (riservato alla S 560 4matic) e il sei cilindri in linea a gasolio da 3.0 litri, che sviluppa 286 CV sulla S 350 d e 340 CV sulla S 400 d. I valori di coppia sono di 600 Nm per la S 350 d e di 700 Nm per le altre due, mentre i consumi dichiarati sono di 5,5 l/100 km per la S 350 d, 5,6 l/100 km per la S 400 d e di 8,5 l/100 km per la S 560. Mercedes ha già confermato l’arrivo di un nuovo sei cilindri in linea a benzina e dell’impianto elettrico a 48 volt, che permette di integrare un alternatore di ultima generazione: recupera energia in fase di frenata e la restituisce in accelerazione, migliorando le prestazioni dell’auto senza i pesi e gli ingombri di un ibrido tradizionale. I tecnici della casa tedesca hanno lavorato anche sull’ibrido con batterie ricaricabili, dalla capacità maggiore, che miglioreranno l’autonomia in modalità elettrica (fino a 50 chilometri).

Galleria fotografica - Mercedes-Maybach S 560 4MATICGalleria fotografica - Mercedes-Maybach S 560 4MATIC
  • Mercedes-Maybach S 560 4MATIC - anteprima 1
  • Mercedes-Maybach S 560 4MATIC - anteprima 2
  • Mercedes-Maybach S 560 4MATIC - anteprima 3
  • Mercedes-Maybach S 560 4MATIC - anteprima 4
  • Mercedes-Maybach S 560 4MATIC - anteprima 5
  • Mercedes-Maybach S 560 4MATIC - anteprima 6

Autore: Redazione

Tag: Novità , Mercedes-Benz , auto europee , shanghai


Top