dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 17 aprile 2017

Dossier Concept Dimenticate

BMW Z21 concept, l'ultraleggera con il motore di una moto

Il prototipo è realizzato in funzione del piacere di guida: pesa poco, va forte e ha un motore da moto

BMW Z21 concept, l'ultraleggera con il motore di una moto
Galleria fotografica - BMW Z21 conceptGalleria fotografica - BMW Z21 concept
  • BMW Z21 concept - anteprima 1
  • BMW Z21 concept - anteprima 2
  • BMW Z21 concept - anteprima 3
  • BMW Z21 concept - anteprima 4
  • BMW Z21 concept - anteprima 5
  • BMW Z21 concept - anteprima 6

All’interno del mercato automobilistico i garagisti rappresentano una nicchia vivace e sempre molto attiva, che dà origine a modelli appariscenti, personalizzati e dal comportamento su strada entusiasmante. E’ il caso per esempio di tutti i preparatori che lavorano sulle cosiddette ultraleggere, ovvero modelli costruiti sulla base di un telaio tubolare (e poco altro…) e dotati di un motore che va gestito tirando le marce, spesso di origine motociclistica. Il nome più noto è dell’inglese Westfield, che lavora con il quattro cilindri della velocissima Suzuki Hayabusa. Una proposta sul tema è stata realizzata da BMW nel 1995: si chiama Z21 e venne costruita dal reparto Technik, specializzato nei prototipi e nelle vetture laboratorio.

C'è il telaio e poco altro

La BMW Z21 ha uno stile basilare ed essenziale, simile per concezione alle Caterham o alle Westfield: il parabrezza è assente, i leveraggi delle sospensioni a vista profumano di motorsport e le ruote non sono integrate nella carrozzeria, ridotta al minimo indispensabile per assicurare un po' di conforto ai due passeggeri. L’unico scopo della Z21 è far divertire chi la guida, al pari di una motocicletta, da cui non a caso riprende il motore a quattro cilindri. Per questo motivo l’attenzione è rivolta al contenimento dei pesi, nell’ordine dei 550 chili, complice la possibilità di togliere i pochi accessori disponibili: dietro i poggiatesta è montata una cassetta degli attrezzi, che si può rimuovere all’occorrenza. Anche l’interno delle “portiere” è amovibile, mentre l'imbottitura dei sedili è un sottile strato di tessuto.

Il 1.1 della K1100 ha "solo" 101 CV

Il coraggio avuto per gli esterni non si ritrova però a livello di meccanica, visto che la Z21 utilizza il motore a quattro cilindri in linea della K1100, una moto da turismo a cui però manca l’aggressività e il mordente delle supersportive come la Hayabusa. Il 1092 cc sviluppa pur sempre 101 CV, che valgono al prototipo un tempo di 6 secondi nel passaggio 0-100 km/h e una velocità massima di circa 180 km/h. Insieme al prototipo BMW mostrò caschi e tute anti-pioggia, che a rivederli oggi fanno capire quanto possano rivelarsi sbagliate le previsioni sul futuro.

Autore: Redazione

Tag: Prototipi e Concept , Bmw , auto europee , car design


Top