Test

pubblicato il 18 aprile 2017

Volkswagen Golf R, la prova della più potente e 4x4 [VIDEO]

Con 310 CV è la Golf più veloce di sempre. Ma sa anche essere divertente?

Galleria fotografica - Volkswagen Golf R testGalleria fotografica - Volkswagen Golf R test
  • Volkswagen Golf R test - anteprima 1
  • Volkswagen Golf R test - anteprima 2
  • Volkswagen Golf R test - anteprima 3
  • Volkswagen Golf R test - anteprima 4
  • Volkswagen Golf R test - anteprima 5
  • Volkswagen Golf R test - anteprima 6

Il mito si chiama GTI, ma questa Golf è anche "di più": non solo nella potenza (65 CV in più rispetto alla GTI Performance), ma anche e soprattutto nella trazione, che è integrale e non anteriore. Alla R non mancano dunque numeri e credenziali, ma tutto ciò non basta, perché chi compra auto di questo genere pretende anche di divertirsi. E io un'idea, sul circuito di Maiorca e sulle strade dell'isola spagnola, me la sono fatta. Eccola.

Com'è

Esteticamente è molto discreta, per qualcuno anche troppo, ma è anche vero che aspettarsi un look alla Fast&Furious da VW vuol dire essere come minimo confusi. Ecco perché a colpo d'occhio non diresti di essere davanti a una macchina da 310 CV: niente griglie a nido d'ape, minigonne ed estrattore posteriore sì, ma senza esagerare. Ok, ci sono i 4 scarichi e l'alettone posteriore, ma di dimensioni quasi impercettibili. La R è "molto Golf" dentro, dove tutto è a portata di mano e ci si sente a casa dopo 5 minuti. Praticamente perfetto, per facilità d'uso e completezza delle funzionalità, il sistema di infotainment Discover Pro da 9,2" con Active Info Display, comandi gestuali, e un'interfaccia specifica per la versione, con tanto di parametri relativi alla meccanica, preziosi per capire lo stress del mezzo nella guida impegnata. Lo spazio? Come su tutte le altre Golf, quindi non ci si può lamentare. I centimetri non sono da record, ma in quattro più un ragazzino si viaggia alla grande, valigie comprese. Dal punto di vista tecnico, rispetto alle prime due edizioni, quando con le generazioni IV e V si chiamava ancora R32, la Golf più potente della gamma ha perso il V6 aspirato in favore di un 4 cilindri, lo stesso della GTI, ma più "spremuto".

Come va

Fortissimo. E su questo non c'erano dubbi, data la potenza in gioco e la capacità della trazione integrale di sfruttare fino in fondo i 400 Nm di coppia del motore. Trazione integrale che è del tipo Haldex, dotata cioè di una frizione che viene comandata per inviare coppia alle ruote dietro, qualora la centralina rilevi una differente velocità di rotazione fra l'asse anteriore e quello posteriore. Vi state chiedendo se esiste la modalità "drift" come sulla Ford Focus RS? La risposta è no. Primo perché è diversa la trasmissione (l'Haldex non consente di "giocare" con la ripartizione fra lato destro e sinistro, al retrotreno), secondo perché non sarebbe nello "stile VW". Detto questo, se mettete da parte la guida di traverso, questa macchina sa anche regalare qualche soddisfazione. Dal punto di vista dei numeri, visto che lo 0-100, con cambio DSG, viene bruciato in 4,6 secondi. Ma anche il sound ci mette del suo, perché è coinvolgente anche se frutto di un "semplice" 4 cilindri. Se invece si parla di sensazioni di guida, questa è senza dubbio una delle Golf più comunicative degli ultimi dieci anni: non è non sarà mai un go-kart, ma trasmette abbastanza bene ciò che sta accadendo sotto le sue ruote. Il merito è anche della trazione integrale, che "libera" un po' quelle davanti, permettendo a chi guida di avere qualche informazione in più dalla strada. A proposito, il limite più grande della Golf R è proprio la strada, visto che nel giro di pochissimi secondi si è già ben oltre i limiti.

Curiosità

Se le apparenze per voi contano, VW ha la soluzione: si chiama pacchetto Performance e include il kit aerodinamico con tanto di finiture in carbonio, impianto frenante maggiorato e, per farvi sentire oltre che vedere, anche lo scarico Akrapovic. Ultimo, ma non per importanza: il limitatore a 250 km/h sparisce e la Performance si "ferma" a 267.

Quanto costa

La Golf non costa poco, la R a maggior ragione: 45.900 euro sono una cifra che spaventa, per un'auto di segmento C, ma la qualità c'è, le prestazioni e la tecnologia anche. Non male anche la dotazione: di serie ci sono, tra gli altri, cerchi da 18", cruise control adattivo, led anteriori e posteriori, assetto DCC e navigatore con schermo da 8". La sua rivale - anche se si rivolge a un pubblico più "smanettone" - Ford Focus RS costa qualcosa meno: 41.500 euro.

La scheda

In vendita: subito
Prezzo: 45.900 euro
Potenza: 310 CV
Coppia: 400 Nm
Velocità massima: autolimitata a 250 km/h (267 per la Performance)

Scheda Versione

Volkswagen Golf R
Nome
Golf R
Anno
2014 (restyling del 2017)
Tipo
Normale
Segmento
compatte
Carrozzeria
2 volumi
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Test , Volkswagen , auto europee


Vai allo speciale
  •  - Salone di Francoforte 2017 -
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 21
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 17
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 20
Vai al Salone Salone di Francoforte 2017
 
Top