dalla Home

Mercato

pubblicato il 12 aprile 2017

Dossier Promozioni auto

Volkswagen "regala" l'IVA sulle elettriche

Su e-up ed e-Golf, se comprate con finanziamento, viene applicato il 22% di sconto

Volkswagen "regala" l'IVA sulle elettriche
Galleria fotografica - Nuova Volkswagen e-up!Galleria fotografica - Nuova Volkswagen e-up!
  • Nuova Volkswagen e-up! - anteprima 1
  • Nuova Volkswagen e-up! - anteprima 2
  • Nuova Volkswagen e-up! - anteprima 3
  • Nuova Volkswagen e-up! - anteprima 4
  • Nuova Volkswagen e-up! - anteprima 5
  • Nuova Volkswagen e-up! - anteprima 6

Volkswagen aveva promesso un impegno senza precedenti nell’elettrificazione della propria gamma e, con caparbietà tutta tedesca, sta mettendo in atto la sua strategia. Non “solo” sul prodotto, ma anche sulle politiche commerciali. Volkswagen Italia, in occasione del lancio della nuova e-Golf, “sconta” l’IVA ai propri clienti. Sia chiaro: l’IVA si paga perché è la legge a imporlo, ma Volkswagen applica uno sconto pari all’importo dell’imposta stessa (22%). In pratica, dai 39.250 euro del prezzo di listino della e-Golf, si scende a 32.200 euro. Non “solo” e-Golf, ma anche e-up!, il cui costo passa da 27.850 a 22.800 euro. Ok, rispetto alle varianti a benzina o a gasolio di pari potenza siamo su prezzi ancora decisamente più alti, ma il segnale che lancia Volkswagen è chiaro: la via verso l’elettrificazione è stata intrapresa e indietro non si torna.

Offerta legata al finanziamento

Come ogni offerta che si rispetti - a proposito: questa vale per il trimestre da aprile a giugno, ma facilmente verrà rinnovata - anche questa pone delle condizioni. Per beneficiare degli sconti di cui sopra si deve aderire al “Progetto Valore Volkswagen”, ovvero un piano che prevede un finanziamento in 36 mesi, un anticipo iniziale e il valore futuro garantito del 50%. In pratica, se scegliete una e-up! e versate il 20% di anticipo (calcolato sul valore scontato, non su quello di listino), dovrete pagare 36 rate da 199 euro l’una; nel caso della e-Golf l’importo sale a 299 euro. Al termine dei 36 mesi potete decidere cosa fare: tenere l’auto? La pagherete al valore dell’usato. Restituirla e darvi alla mobilità “car-free”? Lasciate le chiavi e la macchina al concessionario e nulla vi sarà più chiesto.

Un “ponte” verso la I.D.

Il desiderio (nemmeno tanto celato) di Volkswagen Italia è però un altro: con Progetto Valore Volkswagen vuole “portare per mano” i clienti verso la I.D., che entro tre anni dovrebbe essere, con ragionevole certezza, nelle vetrine dei concessionari. A quel punto, con il Valore Futuro Garantito, la nuova rata verrà calcolata sulla base di quello che sarà il prezzo della I.D. stessa. Qualora il valore dovesse essere superiore (cosa non facile, questo va detto) al 50%, il valore aggiuntivo verrà “scalato” o dall’anticipo per la futura nuova auto (che potrebbe essere la I.D. ma potrebbe anche essere una “banale” Golf TDI), oppure dalla rata. A proposito delle rate, gli importi possono variare in base alle eventuali aggiunte che il cliente può fare, come per esempio assicurazione e manutenzione.

Galleria fotografica - Volkswagen e-Golf restylingGalleria fotografica - Volkswagen e-Golf restyling
  • Volkswagen e-Golf restyling 001 - anteprima 1
  • Volkswagen e-Golf restyling 002 - anteprima 2
  • Volkswagen e-Golf restyling 003 - anteprima 3
  • Volkswagen e-Golf restyling 004 - anteprima 4
  • Volkswagen e-Golf restyling 005 - anteprima 5
  • Volkswagen e-Golf restyling 006 - anteprima 6

Autore:

Tag: Mercato , Volkswagen , auto elettrica , auto europee , promozioni


Top