dalla Home

Mercato

pubblicato il 6 aprile 2017

Dossier Flotte aziendali

Noleggio a lungo termine, i fleet manager sono soddisfatti

La ricerca Noleggio&Qualità svela che, a parte qualche neo, il gradimento è alto

Noleggio a lungo termine, i fleet manager sono soddisfatti

Lo dice uno studio sulle flotte aziendali: i fleet manager sono soddisfatti dei servizi di noleggio, anche se c'è qualche criticità da eliminare. Parliamo di noleggio a lungo termine delle auto, ossia di aziende (o titolari di partita IVA) che prendono in affitto una vettura o un parco di macchine per anni. La ricerca Noleggio&Qualità è stata effettuata da Top Thousand, l'Osservatorio sulla mobilità aziendale composto da fleet e mobility manager di grandi aziende, grazie al team della Sumo Publishing. Rappresentativo il campione preso in esame, ossia 30 grandi aziende nazionali e multinazionali appartenenti a diversi settori (energia, banche, industria alimentare, enti pubblici, commercio, trasporti).

Aspetti positivi e qualche neo

Presentato nel corso del Fleet Motor Day (l'evento annuale dedicato ai gestori delle flotte aziendali tenutosi oggi presso l'autodromo di Vallelunga, Roma), lo studio analizza anzitutto la struttura commerciale: entrare in contatto con la società di noleggio viene giudicato semplice, così come elevata viene reputata la capacità di ascolto delle insoddisfazioni durante gli anni di contratto e il supporto verso la soluzione dei problemi che insorgono. Meno positivi sono i giudizi sulla capacità di essere propositivi nell'offerta di nuove opportunità: insomma, i fleet manager gradirebbero maggiore iniziativa da parte delle società di noleggio a lungo termine. Feedback positivo sulla gestione delle diverse attività amministrative svolte dalle stesse società: dagli adempimenti legali alle multe, fino ai servizi di fatturazione. Restano aspetti da migliorare, come le modifiche contrattuali.

Gestione incidenti, tutto bene

Punti di forza dell'offerta di servizi, nella percezione delle aziende clienti, sono le modalità di gestione dei sinistri (il driver denuncia l'incidente, dopodiché la società svolge tutte le pratiche assicurative in fretta) e la reperibilità del customer service: niente attese estenuanti. I servizi all'auto ("fuel card", "soccorso stradale", "distribuzione territoriale delle officine") si confermano un punto di forza. Positivo anche il giudizio sui tempi di manutenzione delle vetture, mentre è ritenuta solo "sufficiente" la disponibilità del provider a convenzionare punti di assistenza comodi per l'azienda o i driver stessi.

Offerta hi-tech, tema caldo

Con le auto sempre più connesse, la fornitura di servizi tecnologici da parte dei "noleggiatori" è una delle aree di maggiore interesse per i gestori dei parchi auto, le cui valutazioni sull'offerta sono appena sopra la sufficienza). Due gli aspetti da migliorare secondo i fleet manager: l'attenzione alle novità informatiche che consentono di lavorare meglio e i configuratori dei veicoli. In effetti, il mondo del noleggio veicoli continua a inseguire altri settori dell'e-commerce, decisamente più avanzati nella proposizione online dei prodotti e servizi: se si fa un paragone, per ora le società di noleggio hanno ancora parecchio da migliorare.

Autore: Redazione

Tag: Mercato , flotte aziendali , noleggio


Top