dalla Home

Motorsport

pubblicato il 6 febbraio 2008

Porsche 997 GT3 Cup S

911 da competizione per la classe FIA-GT3

Porsche 997 GT3 Cup S
Galleria fotografica - Porshe 997 GT3 Cup SGalleria fotografica - Porshe 997 GT3 Cup S
  • Porshe 997 GT3 Cup S - anteprima 1
  • Porshe 997 GT3 Cup S - anteprima 2
  • Porshe 997 GT3 Cup S - anteprima 3
  • Porshe 997 GT3 Cup S - anteprima 4
  • Porshe 997 GT3 Cup S - anteprima 5
  • Porshe 997 GT3 Cup S - anteprima 6

La 997 GT3 RS stradale ha, da oggi, il suo simmetrico per le competizioni. Si chiama 997 GT3 Cup S ed è una straordinaria vettura da corsa sviluppata dal Centro Ricerche e sviluppo di Weissach, prodotta per competere ad altissimi livelli nei campionati internazionali sotto l'egida del regolamento FIA GT3.

L'intramontabile motore boxer 6 cilindri di 3,6 litri, distribuzione bioalbero e 24 valvole, montato in posizione posteriore "fuori bordo" è il medesimo utilizzato nel campionato Mobil1 Supercup e nei campionati internazionali Carrera Cup. Tuttavia, grazie ad alcuni affinamenti (modificata l'elettronica di funzionamento del propulsore e l'impianto di scarico), la potenza massima è cresciuta da 420 a 440 Cv a 8.000 giri. Anche la coppia massima è leggermente aumentata: ora il picco è di 430 Nm a 7.250 giri. Il cambio è il classico meccanico a 6 marce con funzionamento sequenziale. La frizione consiste in un triplo disco di carbonio. La trazione è sulle ruote posteriori, coadiuvata da un differenziale autobloccante (40% in trazione, 60% in rilascio).

La Carrozzeria della 911 GT3 Cup S, così come la GT3 Cup lo è per la GT3 Stradale, deriva, con molte modifiche, da quella della GT3 RS che qualche deja-vu ci concede di ammirare di tanto in tanto in uno dei suoi splendidi colori di carrozzeria sulle strade (bianco, Argento, arancio, nero o verde). Frontalmente sono montate ruote con canale da 10", che diventano 12" nel caso delle ruote posteriori. Sul frontale è inoltre montato uno spoiler inferiore regolabile per aumentare l'effetto suolo. In coda, un gigantesco alettone posteriore (più alto rispetto a quello della GT3 Cup) troneggia sopra il cofano motore schiacciando al suolo il posteriore alle alte velocità.

Le sospensioni, che dispongono di numerosi settaggi, derivano dall'ancora più titanica GT3 RSR, il modello omologato in categoria GT2 e utilizzato soprattutto nelle gare di lunga durata; lo schema è quello classico della 911: montanti McPherson anteriori, bracci multipli sull'asse posteriore. I freni sono stati migliorati rispetto alla GT3 Cup. Ora sono presenti, dischi anteriori da 380 mm e posteriori da 355 mm di diametro (5 mm in più rispetto alla GT3 Cup). Il peso della vettura è di circa 1.170 chili.

Questo gioiello di meccanica Porsche è in vendita da aprile al prezzo di 250.000 euro (tasse escluse). La casa offre, in alternativa, un kit di aggiornamento che trasforma la 997 GT3 Cup 2007 in GT3 Cup S.

Autore: Redazione

Tag: Motorsport , Porsche


Top