dalla Home

Curiosità

pubblicato il 1 aprile 2017

Un pesce d'Aprile chiamato Maserati 500

Quello che abbiamo svelato oggi è solo l'ultimo di una bella serie. Che ne pensate?

Un pesce d'Aprile chiamato Maserati 500
Galleria fotografica - Maserati 500Galleria fotografica - Maserati 500
  • Maserati 500 - anteprima 1
  • Maserati 500 - anteprima 2
  • Maserati 500 - anteprima 3
  • Maserati 500 - anteprima 4
  • Maserati 500 - anteprima 5
  • Maserati 500 - anteprima 6

Ebbene sì, abbiamo scherzato, magari qualcuno di voi lo aveva capito subito, altri invece, ci stavano già facendo un pensierino chiedendosi anche quanto mai sarebbe potuta costare la Maserati 500. Purtroppo (o per fortuna) si è trattato di uno dei più classici pesci d'Aprile: la super citycar non è fra i programmi del Tridente. Eppure, dite la verità che la cosa un pochino vi ha intrigato, una piccola e veloce Maserati costruita sfruttando la tecnologia già utilizzata sulle Abarth... magari un'idea l'abbiamo data anche al costruttore modenese. Non è, d'altronde, la prima volta che cediamo alla tentazione di fare anche noi il nostro "pesce".

Basti ricordare, negli anni della fusione Fiat Chrysler, alla Dodge MyTo, oppure, sempre pescando nell'universo FCA la 500 Rubicon, l'unione fantastica fra la citycar e lo storico fuoristrada Jeep Wrangler. In chiave piu cult, ma sempre con un occhio agli USA, abbiamo ipotizzato anche una Fiat iPanda nascente dalla sinergia fra Torino e il brand della mela. Nemmeno Ferrari si è "salvata" basti ricordare la FFX il crossover di Maranello che non vedremo mai. Lo scorso anno ci aveva ispirato sempre Maserati e vi abbiamo proposto il Kubang, un piccolo SUV posizionato, sul mercato, sotto alla Levante; in quel caso si è lavorato di fantasia, ma nemmeno troppo, la Levante esiste e chi può dire se arriverà anche il Kubang? Magari assieme alla Maserati 500 o ad una nuova nicchia di veicoli: i Multi Utility Leisure, perfetti per il tempo libero ma pratici. Come vi abbiamo mostrato nel nostro “speciale” #perchécomprala MUL.

MUL, perché comprarli... e perché no

L'ibrido tra un SUV e un crossover? Il MUL, che inaugura una nuova categoria di mercato, il segmento M. Dopo averlo provato, pensiamo che sia un'ottima soluzione per una mobilità più sostenibile!

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , Maserati , car design , dalla rete


Top