dalla Home

Mercato

pubblicato il 5 febbraio 2008

Immatricolazioni gennaio 2008

Meno diesel e più city car

Immatricolazioni gennaio 2008

Dopo l'exploit dello scorso dicembre, a gennaio il mercato italiano delle autovetture si è espresso su livelli di domanda inferiori alle aspettative malgrado la riconferma allo scadere dell'anno degli incentivi statali. In totale sono state immatricolate 232.207 automobili, con una flessione del 7,26 per cento rispetto al gennaio del 2007. Questo calo si è manifestato in modo ancora più forte per quanto riguarda i contratti che si sono attestati a circa 205.000 unità, intorno al 32% in meno rispetto ai 300.803 del gennaio 2007, che era stato, però, il primo vero mese di incentivi dopo una lunga attesa da parte dei consumatori. Tuttavia, per capire meglio il mercato, va detto che se si sommano le immatricolazioni dei mesi di dicembre 2007 e quelle del mese di gennaio 2008, le 393.819 immatricolazioni che si ottengono sono in linea con la somma delle immatricolazioni del dicembre 2006 e del gennaio 2007, per l'esattezza sono appena uno 0,65% in più.

LE PIU' VENDUTE
Le marche nazionali hanno registrato nel mese oltre 73.000 immatricolazioni, migliorando di 0,3 punti la propria quota di mercato rispetto al gennaio 2007 e raggiungendo il 31.6% del totale. Nella classifica delle dieci vetture più vendute, anche nel gennaio 2008 Fiat Punto si colloca in prima posizione con 19.874 unità. Al secondo posto ancora Fiat Panda con 15.651 unità, al terzo Ford Fiesta con 10.612 unità, al quarto Fiat 500 con 10.597, al quinto Opel Corsa con 6.759 unità, al sesto Citroen C3 con 6.672 unità mentre al settimo posto in classifica c'è Lancia Ypsilon con 5.745 unità.

Meno bene nelle vendite le auto con motorizzazione a gasolio, penalizzate dai blocchi del traffico e dal successo delle city car, fascia più interessata dagli incentivi statali che a gennaio ha segnato un +0,4%. Per il quinto mese consecutivo la vendita di auto diesel ha quindi rallentato la propria corsa con una quota pari al 53,5% in gennaio, perdendo quasi un punto rispetto al dicembre scorso. I modelli più venduti nel mese sono stati Fiat Punto (8.987 vetture), Ford Fiesta (7.114 vetture), Ford Focus (3.807 vetture), Fiat 500 (3.523), Fiat Bravo (3.418), Opel Corsa (3.114) ed Opel Astra (3.086).

Riguardo al mercato delle vetture usate, nel mese appena trascorso sono stati effettuati quasi 446.000 trasferimenti di proprietà al lordo delle minivolture ai concessionari, pari ad una crescita del 7,6% sui volumi dello stesso periodo dell'anno scorso.

I COMMENTI
Nulla di inatteso nei dati delle immatricolazioni di gennaio 2008 per l'UNRAE, perché "gli elementi che avrebbero portato ad una contrazione delle immatricolazioni erano tutti presenti: l'incertezza del quadro politico, la flessione dell'indice di fiducia dei consumatori, sceso di 4,7 punti, la previsione di un PIL all'1 per cento, la forte spinta al mercato di dicembre, conseguente all'incertezza sul rinnovo degli ecoincentivi alla rottamazione", ha detto Salvatore Pistola, Presidente dell'UNRAE. Inoltre a generare una fase di incertezza da parte dei consumatori sono state, secondo gli analisti dell'UNRAE, le misure restrittive alla circolazione prese in alcune grandi città nei confronti delle vetture con motori diesel Euro4 senza filtro antiparticolato. "Troviamo francamente iniqua una misura che non ha alcun riscontro sul piano concreto, visto che gli attuali diesel Euro4 rappresentano, con o senza filtro antiparticolato, la più recente espressione tecnologica dell'industria automobilistica e sono pienamente conformi alle discipline comunitarie e nazionali stabilite in materia di contenimento delle emissioni".

A frenare la domanda per le vetture a gasolio, secondo l'ANFIA, anche il rincaro delle quotazioni del petrolio e la conseguente impennata del prezzo alla pompa dei carburanti, con un differenziale di costo che diminuisce sempre più tra diesel e benzina.

Autore:

Tag: Mercato , immatricolazioni


Top