dalla Home

Curiosità

pubblicato il 23 marzo 2017

Dossier Assicurazioni

App assicurazioni auto, c’è anche My AXA

Pioggia di applicazioni per gestire la Rca tramite smartphone, vi ricordiamo quali altre ci sono

App assicurazioni auto, c’è anche My AXA

Assicurazioni auto: non si ferma l’ondata di applicazioni per smartphone che permettono di gestire la Rca tramite pochi clic sul dispositivo. Adesso, fra le tante che spuntano come funghi, ce n’è una della compagnia AXA: si chiama My AXA. È possibile scaricare l’app su dispositivi Apple da App Store o su dispositivi Android da Play Store. Stando almeno alle promesse dell’impresa, consente una chiara gestione delle polizze sottoscritte, senza bisogno di tanti pezzi di carta, e trasparenza sulle caratteristiche dei prodotti acquistati. Per le polizze danni (come la Rca), oltre ai dati principali quali premio e scadenza, presenta tutte le garanzie sottoscritte, i principali massimali (l’importo massimo risarcibile in caso di sinistro) e le eventuali franchigie (quanto resta a vostro carico in caso di incidente). Per i prodotti di natura finanziaria, invece, presenta molte informazioni dettagliate per tenere sotto controllo prontamente le performance di ciascun investimento.

Se siete vittime di un incidente

L’app presenta anche una sezione sinistri: se siete vittime di un incidente (per esempio, se vi hanno tamponato), potete effettuare la denuncia del sinistro con un percorso guidato, che (secondo la società) rende il processo semplice ed intuitivo, dando anche la possibilità di allegare le fotografie per documentare l’accaduto. Potrete poi visualizzare lo stato di avanzamento del processo di liquidazione in maniera molto chiara: c’è lo step in cui il sinistro si trova, ma anche quello successivo e tutti quelli previsti fino alla chiusura. In parole povere, con l’app, monitorate l’avanzamento della pratica burocratica fino a quando riceverete il bonifico. Inoltre, in caso di necessità, potete mettervi in contatto con l’agenzia con cui è stata stipulata la polizza.

Quale futuro

Interessante la prospettiva di My AXA: a breve, arriveranno anche il servizio di emergency call, per avere sempre pronta assistenza quando necessario (in caso di sinistro o di malore, una sorta di pulsante di emergenza su smarpthone), nonché le notifiche per informare l’utente sui principali eventi che lo riguardano; e la sezione loyalty, dove ogni cliente potrà aderire al nuovo programma fedeltà, per gestire punteggi e richieste premi comodamente.

Come per tutte le app…

La strada è segnata, un po’ per tutte le compagnie. Oltre ai siti Internet, sono le app il futuro. resta da vedere se tutte le promesse delle assicurazioni vengono mantenute: ossia se l’applicazione funziona a dovere, se è davvero efficiente, se consente di fare tutto in fretta e in modo comodo. Inoltre, va valutato il vecchio problema che riguarda da sempre i risarcimenti: primo, le tempistiche; secondo, l’equità dell’indennizzo. Questioni che un’app non può magicamente risolvere: le controversie fra automobilisti e compagnie sono numerose, come dimostrano i dati Ivass (Istituto di vigilanza sulle assicurazioni). Non ultimo, attenzione: ricordate che, se siete vittime di un incidente, avete la massima e totale libertà di scelta; potete andare a fare riparare l’auto dal vostro carrozziere indipendente, e potete anche cedergli il credito vantato nei confronti della compagnia, senza considerare che avete la possibilità di avvalervi di un legale.

Per saperne di più qui le altre app per gestire le polizze.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , assicurazioni


Top