dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 17 marzo 2017

Aston Martin Valkyrie, la supercar da Top Gun

Quando sarà definitiva avrà anche un sistema di uscita d’emergenza con l'asportazione del tetto

Aston Martin Valkyrie, la supercar da Top Gun
Galleria fotografica - Aston Martin ValkyrieGalleria fotografica - Aston Martin Valkyrie
  • Aston Martin Valkyrie - anteprima 1
  • Aston Martin Valkyrie - anteprima 2
  • Aston Martin Valkyrie - anteprima 3
  • Aston Martin Valkyrie - anteprima 4
  • Aston Martin Valkyrie - anteprima 5
  • Aston Martin Valkyrie - anteprima 6

Dici uscita d’emergenza tramite l’asportazione del tetto e pensi alla scena di Top Gun (il film cult del 1986) in cui il protagonista in volo è costretto ad una simile manovra per salvarsi la vita. Qui però si parla di auto e più precisamente della Aston Martin Valkyrie, che al Salone di Ginevra è stata presentata in versione non definitiva, ma quasi, con la promessa che quando sarà pronta per i clienti avrà, tra gli altri dispositivi, un sistema di uscita d’emergenza con asportazione del tetto. Per ora non si sà altro, ma questo basta a far sognare e a destare una grande curiosità. E poi una promessa simile la dice lunga sulle sue prestazioni che deriveranno da un V12 aspirato montato in posizione centrale. Questa hypercar, sviluppata in collaborazione con i tecnici della Red Bull Advanced Technologies, ha una aerodinamica da Formula 1, con cabina chiusa e due posti, e vanterà un rapporto peso potenza di 1 kg per cavallo (la struttura è tutta in fibra di carbonio).

Maggiori dettagli ancora non ci sono. La Aston Martin Valkyrie è in fase di sviluppo e inizierà ad essere prodotta tra un anno nell'impianto di Gaydon, sotto la supervisione di David King, il responsabile del reparto Special Operations del marchio inglese. Ovviamente parliamo di un assemblaggio fatto a mano e con numeri limitati. Si parla di 99 o al massimo 150 esemplari di cui 25 votati alla sola pista e quindi ancora più estremi. Non a caso il responsabile del design Aston Martin, Marek Reichman, ci sta lavorando insieme ad Adrian Newey, ingegnere di Formula 1 e responsabile tecnico del team Red Bull. Il marchio preferito da James Bond, infatti, è sempre più legato alle corse e, proprio a Ginevra, ha presentato la sua nuova linea di supercar estreme: le Aston Martin Racing. Ce ne sarà una versione per ogni modello fino a trasformare l’AMR in una realtà indipendente con sede e centro di sviluppo al Nuerburgring Test Centre, vicino al famoso Nordschleife in Germania.

Aston Martin Valkyrie

Nome in codice, AM-RB 001. L'ultimo step dell’evoluzione della hypercar firmata Aston Martin si chiama ufficialmente Valkyrie. La produzione è prevista per il 2018.

Autore:

Tag: Anticipazioni , Aston Martin , ginevra , auto inglesi


Top