dalla Home

Attualità

pubblicato il 17 marzo 2017

Car sharing "mania", è boom di prenotazioni

In Italia, in sei mesi, ben 1.800.000 ore di guida sulle auto condivise

Car sharing "mania", è boom di prenotazioni
Galleria fotografica - Car sharing in ItaliaGalleria fotografica - Car sharing in Italia
  • Car sharing in Italia - anteprima 1
  • Car sharing in Italia - anteprima 2
  • Car sharing in Italia - anteprima 3
  • Car sharing in Italia - anteprima 4
  • Car sharing in Italia - anteprima 5
  • Car sharing in Italia - anteprima 6

È car sharing boom in Italia. Lo dicono i dati diffusi da URBI, l’app-aggregatore dei principali sistemi di urban mobility, in occasione del convegno “Smart Mobility in Smart Cities” a Milano: 5.030 veicoli, 4.265.000 di prenotazioni, 1.800.000 ore di noleggio, circa 30.000.000 di km percorsi e una crescita del 35% negli ultimi sei mesi. È questa la fotografia sull’uso del car sharing in Italia scattata da URBI. I dati sono stati presentati oggi nel corso del convegno “Smart Mobility in Smart Cities” che si è svolto presso l’Università degli Studi di Milano. La mobilità condivisa cresce in Italia con un trend positivo costante che ha consentito di percorrere 30.000.000 di km in appena 6 mesi.

Le chiavi del successo

Sotto la lente di ingrandimento le città di Milano, Torino, Firenze e Roma e i servizi offerti da Car2go, Enjoy, Share’ngo, DriveNow e ZigZag. In tutti e quattro i capoluoghi il numero di viaggi in car sharing ha avuto un tasso di crescita regolare giungendo, nel caso di Torino, a guadagnare addirittura 54 punti percentuali. Seguono Milano, con un aumento del 41%, Roma con il 20% e Firenze con il 10%. Grazie alla formula vincente: in genere, prenoti la vettura tramite app per smartphone, prendi l’auto dove vuoi, la usi, paghi in base al tempo di utilizzo, la parcheggi e sei libero. Con addebito su carta di credito.

L’utente medio: maschio 30enne

L'utilizzatore medio dei sistemi di sharing mobility è maschio, ha tra i 25 e i 34 anni. Secondo i dati raccolti da URBI sui suoi utenti, il 75% è uomo e il 25% è donna. I noleggi dei veicoli car sharing durano in media 25 minuti in Italia. A Milano si registrano ogni giorno complessivamente 5.415 ore di noleggio, con una media di 2,7 ore di noleggio per ciascun veicolo. Segue Roma, con un totale giornaliero di 2.551 ore e una media di 1,9 ore a macchina. A Torino si totalizzano invece 1.123 ore di noleggio giornaliero, con una media di 1,8 a vettura. Chiude Firenze con 639 ore totali e una media di 1,3 a veicolo. Peccato che per ora resti escluso il sud dalla corsa al car sharing: da parte delle società, bocche cucite; ma probabilmente a impedire la diffusione delle vetture in condivisione sono le maggiori probabilità du furti e danneggiamenti. Problema peraltro emerso anche per il noleggio tradizionale, di pochi giorni.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , car sharing


Top