dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 31 gennaio 2008

Spider da sogno: in arrivo due nuove scoperte?

L'Audi R8 Spider e l'attesa nuova Ferrari

Spider da sogno: in arrivo due nuove scoperte?

Gli uomini preferiscono le bionde. E gli amanti delle auto da sogno sembrano, giustamente, essere d'accordo con il principio secondo il quale le prestazioni di una supercar sono ancora più godibili con il vento nei capelli e con il vigoroso sound di un motore plurifrazionato a portata d'orecchio.

Le statistiche, del resto, parlano chiaro: il 60% della produzione di vetture Ferrari è di modelli spider. Percentuale che sale ancora di più nel caso di Porsche e della sua intramontabile 911.

Dunque, difficilmente, un costruttore si lascia scappare l'opportunità di solleticare il cliente con una avvenente e conturbante vettura scoperta per sfilare a Montecarlo sul tracciato del circuito più mondano del mondo, sulla Promenade de la Croisette di Cannes, su Sunset Boulevar a Los Angeles, sulla 5° Strada a New York. Lamborghini, ad esempio sfoggia in catalogo le versioni scoperte di Gallardo e Murcielago LP640, Mercedes ha il suo cavallo di battaglia, la Classe SL, BMW ammalia con la nuovissima BMW M3 cabrio con hard top ripiegabile (e, in opzione, nuovo cambio semiautomatico a 7 marce) e Pagani dà il colpo di grazia con la mistica Zonda Roadster.

Chi manca all'appello? Pochi per la verità. Ecco dunque, le ultime indiscrezioni su due auto particolarmente attese dal pubblico e anticipate dal magazine tedesco Autozeitung...


AUDI R8 SPIDER
Sarà il Salone di Francoforte 2009 (quest'anno è il turno del Salone di Parigi) la passerella della versione scoperta dell'Audi R8 senza tetto. La configurazione meccanica è immutata: carrozzeria due posti secchi, motore 8 cilindri a V di 4,2 litri, posizione centrale-posteriore, telaio space-frame in alluminio, sospensioni a doppi triangoli sovrapposti, sospensioni con controllo magnetoreologico, 420 Cv di potenza massima e una punta velocistica probabilmente un zinzino inferiore al dato della versione chiusa (l'Audi R8 coupé vola fino a 300 km/h). Anche lei dovrebbe nascere nello stabilimento Audi di Neckarsulm, centro specializzato nella produzione delle carrozzerie in alluminio. Nell'elaborazione creata dal magazine tedesco, si può notare come le differenze estetiche saranno minimali rispetto alla Coupé. Degna di nota è, in coda, la presenza di due "gobbette" con funzione di rollbar (oltre al fatto che il parabrezza sarà profondamente rivisto in chiave di un maggior irrobustimento).

FERRARI 470 COUPE E 470 SPIDER
Due auto in una! La sicurezza teutonica stupisce. In Germania si dà per certa la denominazione dell'attesissima nuova Ferrari, un auto tranquillamente definibile come "epocale" dal momento che, concettualmente, non si presenterà come l'ennesima rappresentante di un ben affermato e tradizionale filone produttivo (come la F430 lo è per la "berlinetta 8 cilindri", la 599 per la classica "berlinetta 12 cilindri", la 612 per la "coupé 4 posti" e la Enzo per la "Super Ferrari stradale). Si vocifera con insistenza di una vettura con 8 cilindri montato in posizione anteriore (motore da 4,7 litri simile a quello dell'Alfa Romeo 8C Competizione ma con potenza superiore ai suoi 450 cavalli?), trazione posteriore, dislocamento a 2 + 2 posti e configurazione coupé o cabrio grazie alla presenza di un tetto rigido ripiegabile.
Per lei l'attesa pare più breve: Parigi 2008 potrebbe essere la data e il posto fissati per il primo elettrizzante incontro con lei.
Una cosa, fino a questo momento, appare sicura: non si chiamerà Dino.

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Anticipazioni


Top