dalla Home

Live

pubblicato il 9 marzo 2017

Salone di Ginevra, la potente armata di Koenigsegg [VIDEO]

Due Regera e una speciale Agera RS Gryphon mettono in campo più di 4.360 CV

Galleria fotografica - Koenigsegg al Salone di Ginevra 2017Galleria fotografica - Koenigsegg al Salone di Ginevra 2017
  • Koenigsegg al Salone di Ginevra 2017 - anteprima 1
  • Koenigsegg al Salone di Ginevra 2017 - anteprima 2
  • Koenigsegg al Salone di Ginevra 2017 - anteprima 3
  • Koenigsegg al Salone di Ginevra 2017 - anteprima 4
  • Koenigsegg al Salone di Ginevra 2017 - anteprima 5
  • Koenigsegg al Salone di Ginevra 2017 - anteprima 6

Lo stand Koenigsegg al Salone di Ginevra è proprio di fronte a quello Bugatti e Pagani, marchi che da soli si contendono buona parte del ristretto mercato delle hypercar milionarie. Due Regera da 1.500 CV e la spettacolare Agera RS Gryphon da 1.360 CV sembrano guardare di sottecchi le rivali che affascinano sceicchi e tycoon di tutto il mondo, ma con un'ostentata aria di originalità che le rende diverse da tutto il resto. Basta dare uno sguardo proprio alla rossa Regera, secondo esemplare pronto per la consegna al fortunato proprietario che nasconde sotto la carrozzeria in carbonio e dietro i cerchi nello stesso materiale ultraleggero la bellezza di quattro motori: un V8 biturbo più tre motori elettrici che attraverso un inedito sistema a 800 volt sviluppano 670 CV.

Purtroppo non possiamo salire a bordo, il legittimo proprietario potrebbe risentirsi, eppure sarebbe tanta la voglia di toccare il volante, sfiorare le finiture in carbonio e metallo di questo capolavoro da circa 2 milioni di euro e meno di 20 secondi per andare da 0 a 400 km/h. I cerchi in fibra di carbonio Tresex con razze cave aggiungono un ulteriore tocco di esclusività alla Regera prodotta in soli 80 esemplari. Al suo fianco c'è però una scenografica Koenigsegg Agera RS Gryphon che sembra voler rubare la scena alla seconda Regera e anche alla prima presente sullo stand in verde. La specialissima Gryphon è infatti rifinita in carbonio a vista con dettagli ricoperti in foglia d'oro a 24 carati, gli stessi applicati sempre dall'artigiano italiano Ettore "Blaster" Callegaro sullo speciale casco da corsa che accompagna l'auto. Il motore è quello da un megawatt, ovvero 1.360 CV su un peso di 1.395 kg che l'avvicina alla mitica Koenigsegg One:1.

Autore: Redazione

Tag: Live , Koenigsegg , auto europee , ginevra , auto ibride


Top