dalla Home

Novità

pubblicato il 8 marzo 2017

Lexus LS 500h, la nuova frontiera del lusso ibrido

Ha un 3.5 V6 benzina, due motori elettrici per 354 CV totali ed è un moderno salotto viaggiante

Lexus LS 500h, la nuova frontiera del lusso ibrido
Galleria fotografica - Lexus LS 500hGalleria fotografica - Lexus LS 500h
  • Lexus LS 500h - anteprima 1
  • Lexus LS 500h - anteprima 2
  • Lexus LS 500h - anteprima 3
  • Lexus LS 500h - anteprima 4
  • Lexus LS 500h - anteprima 5
  • Lexus LS 500h - anteprima 6

L'ammiraglia ibrida del gruppo Toyota si chiama Lexus LS 500h e fa il suo esordio al Salone di Ginevra a pochi mesi di distanza dalla LS 500 con motore a benzina Twin-Turbo V6 vista Detroit. Il passo in avanti rispetto al modello che l'ha preceduta con il nome di LS 600h è netto ed evidente già nelle linee moderne e affilate che alleggeriscono le forme da berlina quattro porte, ma anche sul fronte della tecnologia ibrida, degli ausili alla guida e dei sistemi di infotainment e connessione sembrano passati molti decenni. Oltre al design innovativo la Lexus LS 500h propone infatti la nuova piattaforma Lexus Global Architecture - Luxury (GA-L) con baricentro basso, trazione posteriore o integrale e una motorizzazione Multi Stage Hybrid System di nuova generazione con 3.5 V6 Dual VVT-i a benzina e due motori elettrici per un totale di 354 CV.

Bassa a filante in stile coupé

La sagoma della LS 500h è stata impostata sulle forme di una berlina quattro porte con profilo da coupé, più grande di IS e GS e con una griglia a clessidra ancora più accentuata che cambia aspetto a seconda della luce che la colpisce. Rispetto alla LS 600h precedente la nuova LS 500h è più bassa di 15 mm e con un passo allungato di 35 mm che arriva fino a 3.125 mm e porta la lunghezza complessiva a quota 5.235 mm. L'abitacolo è ispirato al concetto di Omotenashi, la tradizionale ospitalità giapponese che vuole accogliere nel modo migliore gli occupanti, in particolare i passeggeri posteriori. Non meno accoglienti sono i sedili anteriori regolabili in 28 posizioni, climatizzati e con massaggio da cui si può godere della vista di un display in plancia da 12,3" e di un enorme head-up display a colori da 24" opzionale. Chi siede dietro può sperimentare il comfort dei sedili a massaggio Shiatsu e seduta rialzata con il pacchetto Luxury che aggiunge anche schienale reclinabile fino a 48 gradi e rialzabile a 24 gradi. L'Active Noise Control annulla i suoni provenienti dal vano motore, mentre a richiesta si può avere al posto dell'impianto audio Pioneer "Quantum Logic Immersion" il raffinato sistema Mark Levinson 3D Surround.

Fino a 140 km/h in elettrico

La nuova piattaforma GA-L ha permesso di abbassare il baricentro della Lexus LS 500h, ottimizzando la distribuzione dei pesi, la stabilità e la maneggevolezza della grande berlina giapponese dotata di sospensioni multi-link con Sospensioni Adattive Variabili sul top di gamma. Il motore 3.5 V6 Dual VVT-i da 299 CV è abbinato a due motori elettrici del Multi-Stage Hybrid System attraverso un cambio automatico a 10 rapporti virtuali. La potenza totale del sistema ibrido, che può essere scaricata sulle ruote posteriore o su tutte le ruote nella versione a trazione integrale, è pari a 354 CV. Con la spinta dei soli motori elettrici la LS 500h può raggiungere i 140 km/h, mentre la spinta fornita dalle tre unità (termica compresa) le permette di accelerare da 0 a 100 km/h in 5,4 secondi. In realtà il cambio automatico ha solo 4 marce, ma nella modalità D la gestione elettronica simula il funzionamento di una trasmissione a 10 marce per evitare l'effetto a elastico tipico dei cambi a variazione continua. Il tutto è controllato dal Driver's Mind Index che regola la cambiata in base allo stile di guida del conducente o la modalità selezionata manualmente. La batteria agli ioni di litio prende il posto della precedente unità al nichel-metallo idruro e contribuisce a ridurre il peso della vettura.

Autore:

Tag: Novità , Lexus , auto giapponesi , auto ibride , ginevra


Top