dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 7 marzo 2017

Audi Q8 sport concept, prove generali di futursuv [VIDEO]

Ibrido, potente e naturalmente ipertecnologico, non è ancora di serie, ma anticipa il prossimo Q8

Audi Q8 sport concept, prove generali di futursuv [VIDEO]
Galleria fotografica - Audi Q8 sport conceptGalleria fotografica - Audi Q8 sport concept
  • Audi Q8 Sport Concept - anteprima 1
  • Audi Q8 Sport Concept - anteprima 2
  • Audi Q8 Sport Concept - anteprima 3
  • Audi Q8 Sport Concept - anteprima 4
  • Audi Q8 Sport Concept - anteprima 5
  • Audi Q8 Sport Concept - anteprima 6

Una visione sui futuri modelli Q8; questo è quello che vuole rappresentare al Salone di Ginevra Audi con la Q8 sport concept, un prototipo più avanzato rispetto a quello presentato a Detroit, caratterizzato da elementi aerodinamici distintivi, ma anche da un sistema di trazione che si fonda sul 3.0 V6 TFSI con sistema mildhybrid e compressore a comando elettrico, da 476 CV e 700 Nm di coppia che gli permettono prestazioni da 0-100 in 4,7 secondo e una velocità massima di 275 Km/h, ma con una autonomia di 1.200 km. Grazie alla potenza di rigenerazione e recupero pari a 20 kW, il prototipo Audi fa registrare consumi contenuti che, rispetto a un modello equipaggiato con motore a 6 cilindri TSFI (senza mildhybrid), sono nell'ordine di circa un litro in meno ogni 100 km. Questo sistema viene affidato all'alternatore/motorino di avviamento posizionato fra il cambio e l'uscita dell'albero motore che funziona anche da motore elettrico supplementare. Una soluzione del genere, anche se sembra complessa, offre una serie di vantaggi. In primo luogo è possibile sfruttare il motore elettrico per aumentare la potenza del sistema di 27 CV e 170 Nm. Le batterie da 0.9 kWh possono alimentare l'auto per brevi periodi ad esempio in partenza o durante le manovre di parcheggio, eliminando, di fatto, il tubo-lag. Durante la marcia la gestione del sistema ibrido avviene automaticamente attraverso il Predictive Efficiency Assistant (un sistema di assistenza per il conducente disponibile di serie) e il sistema di navigazione che si avvale dei servizi Car-to-X di Audi Connect. Dal punto di vista della trasmissione e del telaio, oltre alla trazione integrale quattro troviamo L'Adaptive Air Suspension Sport, gli assali anteriore e posteriore con schema a 5 bracci, assetto da 23'' e dischi ceramici da 20''.

Design più dinamico anche rispetto alle dimensioni

Rispetto al prototipo di Detroit l'Audi Q8 sport concept presenta linee più sportiveggianti anche se le dimensioni rimangono importanti con una lunghezza di 5,02 metri, il passo di 3 e una larghezza di 2,05 metri. Dalla vista frontale emerge il single frame ottagonale con superficie a nido d'ape, incorniciata da una mascherina verniciata in colore di contrasto e da listelli in alluminio. Ampio spazio anche alle prese d'aria, notevolmente più generose rispetto ai modelli di serie, ancorché sportivi, a cui si congiungono i proiettori integrati nel frontale. Creativo il disegno che vede tutti gli elementi singolarmente "coperti", ma separati uno dall'altro. Anabbaglianti e abbaglianti adottano la tecnologia laser a matrice digitale, a led le lluci diurne e gli indicatori di direzione. Grintose anche le viste laterale e posteriore; la prima carattrizzata da linee ascendenti verso il retro del veicolo, slanciata e compatta la seconda dove un lungo spoiler dal tetto si estende sopra il lunotto e gli elementi luminosi esterni sono incorniciati da lame aerodinamiche in alluminio. Anche qui i singoli elementi dei gruppi ottici posteriori presentano un design aperto.

Realtà aumentatata e superfici touch all'interno

Generoso lo spazio interno anche per gli occupanti dei sedili posteriori, mentre il nuovo sistema di comando nel cruscotto si basa su ampi touchscreen, affiancati da una versione estremamente evoluta dell'Audi Virtual Cockpit e da un head-up display analogico a contatto, che sfrutta la tecnologia della realtà aumentata. L'abitacolo dell'Audi Q8 sport concept dispone di spazio abbondante per quattro occupanti e per tutti i loro bagagli, grazie a una capacità di 630 litri. Quasi sospesa sopra il tunnel centrale, si trova una consolle che integra la leva del cambio shift‑by‑wire, con cui si comanda il cambio tiptronic a otto rapporti. Le superfici centrali di visualizzazione e di comando della plancia sono integrate nel cosiddetto black panel, una fascia lucida di colore nero inserita in una cornice di alluminio. L'head-up display analogico a contatto proietta le indicazioni più importanti sul parabrezza direttamente nel campo visivo del conducente, integrandole nell'ambiente reale. L'Audi Virtual Cockpit Future, con una risoluzione di 1.920 x 720 pixel, mostra le rappresentazioni grafiche con dettagli ancora più marcati. Utilizzando i tasti sul volante, il conducente può passare alla modalità Performance, nella quale gli indicatori relativi al tachimetro e al powermeter sono presentati con una visualizzazione tridimensionale prospettica. Tutti gli altri schermi a bordo dell'Audi Q8 sport concept sono display touch per cui è stato possibile ridurre ulteriormente il numero di tasti, interruttori e levette, rendendo così l'abitacolo ancora più ordinato e pulito.

Audi Q8 sport concept | Salone di Ginevra 2017

Audi presenta la Q8 sport concept, un prototipo di SUV di grandi dimensioni. Giuliano l'ha vista da vicino e ci racconta in anteprima le sue prime impressioni.

Autore: Francesco Stazi

Tag: Prototipi e Concept , Audi , car design , ginevra


Top