dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 29 gennaio 2008

Subaru: arriva il boxer diesel

Sarà montato su Subaru Legacy Sports Tourer e Outback

Subaru: arriva il boxer diesel

Con un'esperienza di oltre 40 anni nel campo del motore a cilindri contrapposti (che il mondo è avvezzo a riconoscere come "boxer"), nella tecnologia del turbocompressore e nelle competizioni rallistiche, stupisce (e non stupisce) la decisione del marchio Subaru di proporre al mercato, in prima mondiale, un motore Turbodiesel con architettura boxer.
Il primo 4 cilindri boxer Turbodiesel della storia verrà montato inizialmente sulla Subaru Legacy Sports Tourer e sul crossover Outback. Alla fine dell'estate, infine, lo potremo vedere anche su Forester e, a fine anno, sulla nuova Impreza.

I VANTAGGI DEL BOXER
Grazie all'architettura a cilindri contrapposti, il nuovo boxer Turbodiesel Subaru annulla le forze alterne del secondo ordine, una tipica problematica di un motore a pistoni; essendo, inoltre, presente un albero motore particolarmente corto, le vibrazioni tipiche di un motore Turbodiesel risultano molto contenute. Al pari, del resto, dell'inerzia di rotazione interna dei componenti e delle loro frizioni. Come risposta a tutto ciò, in termini di utilizzo, il propulsore offre una risposta molto pronta ai comandi dell'acceleratore, contenendo i "buchi" di potenza.

CARATTERISTICHE PECULIARI
L'obiettivo degli ingegneri del marchio giapponese è stato, fin dall'inizio, un motore che esprimesse qualità indiscutibili sul piano della riduzione degli ingombri, del comfort di guida, del rendimento, dei consumi e delle emissioni. Montato in posizione centrale, all'interno del passo, questa nuova unità motrice riassume così le sue caratteristiche principali: motore compatto, robusto e leggero; bilanciamento ottimale con conseguente drastica riduzione delle vibrazioni; basso centro di gravità a favore dell'handling del corpo vettura; rapida risposta ai comandi dell'acceleratore; iniezione diretta Common-rail con iniettori a solenoide per una maggiore compattezza, turbocompressore a geometria variabile montato sotto il motore per abbassare ulteriormente il baricentro, catalizzatore ad alta efficienza.

IL MOTORE
Il 4 cilindri boxer presenta misure di alesaggio identiche, 86 x 86 mm. Con un rapporto di compressione di 16,3 : 1, assicura una potenza massima di 150 Cv a 3.600 giri e un valore di coppia massima di 349 Nm a 1.800 giri.
Montato sulla Subaru Legacy 2.0TD R Sports Tourer, questo motore assicura una velocità massima di 202 km/h con uno scatto da fermo a 100 km/h in 8"5. L'Outback R, invece, dichiara una velocità massima di 200 km/h e un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 8"8. E' abbinato a un cambio manuale a 5 marce, caratterizzato da rapporti leggermente allungati per permettere lo sfruttamento ottimale delle doti di coppia.

QUANTO CONSUMA
I consumi sono, ovviamente, caratterizzati da grande autonomia di percorrenza: nel ciclo urbano/extraurbano/medio, il costruttore dichiara un consumo pari a 7,09/5,69/5,0 l/100 km e 7,09/5,8/5,09 l/100 km rispettivamente ad appannaggio di Legacy e Ouback. Il valore delle emissioni è sostanzialmente in linea con i livelli espressi da modelli di pari categoria: 151 g/km per la Legacy e 153 g/km nel caso dell'Outback.

I modelli di Legacy e Outback che beneficiano di questa nuova motorizzazione si riconoscono esternamente per la presenza di una presa d'aria sul cofano motore.
Prezzi ed equipaggiamenti per il mercato italiano saranno resi noti dopo il Salone dI Ginevra mentre la commercializzazione partirà in primavera inoltrata.

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Anticipazioni , Subaru


Top