dalla Home

Test

pubblicato il 3 marzo 2017

Lexus RC F, la coupé vecchio stampo [VIDEO]

Il suo 5.0 è uno dei pochi V8 aspirati rimasti in commercio: spinge forte e canta bene

Galleria fotografica - Lexus RC FGalleria fotografica - Lexus RC F
  • Lexus RC F  - anteprima 1
  • Lexus RC F  - anteprima 2
  • Lexus RC F  - anteprima 3
  • Lexus RC F  - anteprima 4
  • Lexus RC F - anteprima 5
  • Lexus RC F  - anteprima 6

Le prospettive future del marcato automobilistico non rendono tranquillo chi apprezza le sportive ad alte prestazioni, chiuse in una morsa sempre più stretta fra i modelli a basso impatto ambientale e quelli con motore sovralimentato, giudicati meno rabbiosi da guidare e con un suono allo scarico più filtrato. Una soluzione di compromesso è stata raggiunta dalla Lexus: in alternativa alle sue auto ibride, le uniche disponibili in Italia, è presente a listino una coupé riservata agli amanti delle prestazioni e dei motori che raggiungono alti regimi di rotazione, la RC F, più incisiva e tagliente rispetto alla RC da cui deriva: ha un motore V8 da 477 CV e raggiunge i 100 km/h con partenza da fermo in 4,5 secondi, grazie a un motore da 5.0 litri che si spinge fino a oltre 7.000 giri, soglia a cui i biturbo della concorrenza nemmeno si avvicinano: il V8 biturbo della Mercedes-AMG C 63 Coupé, ad esempio, sviluppa la potenza fra 5.500 e 6.250 giri.

Com’è

La Lexus RC è una coupé di aspetto elegante e non troppo vistosa, a dispetto della grossa mascherina anteriore, che riprende la forma a clessidra come su tutte le Lexus più recenti. La RC è lunga 4,70 metri e rientra nella stessa categoria delle Audi A5 Coupé, BMW Serie 4 e Mercedes Classe C Coupé. L’impressione cambia radicalmente in presenza della variante F, la più sportiva, che adotta pneumatici maggiorati su cerchi da 19 pollici e altre migliorie di natura estetica: la griglia anteriore ha trama ad effetto nido d’ape, il cofano motore è traforato (per migliorare il raffreddamento del V8) e gli archi passaruota sono più generosi. Cambiano anche i fascioni paraurti e la foggia delle prese d’aria, ora posizionate anche dietro le ruote anteriori. Le novità si trovano anche nell’abitacolo, complice l’arrivo di sedili più contenitivi, di un quadro strumenti ridisegnato (il fondo scala del tachimetro si attesta a 340 km/h), di un volante dal diametro contenuto e di materiali ripresi dal mondo delle competizioni.

Come va

La principale caratteristica della RC F è il motore V8 5.0, uno fra i pochi aspirati di grossa cilindrata rimasti in commercio, che funziona in maniera del tutto diversa rispetto ai V8 della concorrenza: è aspirato e in alcuni frangenti di marcia segue il ciclo di funzionamento Atkinson. Ciò avviene quando è impostato lo schema di guida Eco, studiato per aumentare l’efficienza generale, complice l’apertura ritardata dell’alettone posteriore (a 130 km/h anziché 80) e il passaggio dallo schema Otto a quello Atkinson: la centralina del motore varia l’altezza delle valvole nella fase di compressione e riduce in maniera artificiale la cubatura nelle camere di scoppio, portando così al taglio dei consumi. Il V8 però non si risparmia quando la RC F viene guidata con decisione e regala un suono allo scarico molto coinvolgente, che rende ancora più marcata la bontà delle reazioni al volante: la coupé giapponese adotta un impianto frenante che risponde in maniera sempre ottimale e percorre le curve senza indecisioni, anche quando l’asfalto è umido come nel caso della nostra prova.

Curiosità

Il tratto in comune alle Lexus più sportive è la lettera F, inusuale rispetto alle GT, R ed S che vengono di solito utilizzate per identificare i modelli sportivi. La F è un riferimento alla pista Fuji Speedway, ai piedi del monte più alto del Giappone, dove i tecnici della Lexus sono soliti provare i modelli ad alte prestazioni. Il circuito di Fuji è stato inserito nel campionato Formula 1 sino al 2010.

Quanto costa

La RC F è venduta in Italia da 88.500 euro e raggiunge i 97.000 euro quando adotta il pacchetto Carbon, che si avvale del tetto, del cofano anteriore dell'alettoncino posteriore in fibra di carbonio. Grazie a questi accorgimenti il peso diminuisce di 10 chili. La BMW M4 (430 CV) parte da 87.950 euro, che diventano quasi 92.000 ordinando anche la trasmissione automatica: sulla RC F è previsto di serie l’automatico ad 8 rapporti. La Mercedes-AMG C 63 (476 CV) parte invece da circa 85.000 euro.

Scheda

Motorizzazione provata: RC F Carbon
Quando arriva: da marzo
Quanto costa: 88.500 euro
Quanto consuma (ciclo combinato): 9,3 l/100 Km
0-100 km/h: 4,5 s
Garanzia: 2 anni

Scegli Versione

Autore: Redazione

Tag: Test , Lexus , auto giapponesi


Top