Da Sapere

pubblicato il 27 febbraio 2017

Tamponamento, ecco cosa fare e cosa non fare

Qualche consiglio pratico per rimanere lucidi e non farsi vincere delle emozioni

Tamponamento, ecco cosa fare e cosa non fare

Non c'entra che abbiate la colpa del tamponamento o no; in questo caso, non ci occupiamo di risarcimento assicurativo: indaghiamo invece sul comportamento da tenere in seguito a un sinistro. Prima ancora di andare a vedere che cosa dice la legge, importa evidenziare un punto chiave: il controllo, per quanto possibile (non è per nulla facile), dello stress in quei momenti così delicati. Si scende dalla vettura magari in condizioni emotive particolari, col rischio di non agire in modo freddo e razionale. Comunque, ecco i tre punti chiave delle normative (articolo 189 del Codice della Strada), molto complesse e delicate, e soggette a più interpretazioni.

Tris da ricordare

#1. Senza feriti. Il primo caso è il sinistro con soli danni alle auto e alle cose: niente feriti. Fermatevi. Evitate litigi e possibilmente raggiungete un accordo con l'altro guidatore. Le persone coinvolte in un incidente devono porre in atto ogni misura idonea a salvaguardare la sicurezza della circolazione e devono adoperarsi affinché non venga modificato lo stato dei luoghi e disperse le tracce utili per capire di chi è la colpa dell'incidente. Dovete, dove possibile, evitare intralcio alla circolazione. Non è necessario chiamare le Forze dell'ordine.

#2. Con feriti. Il secondo caso è il sinistro con danni ad auto o cose, e in più un ferito (o diversi feriti). Fermatevi. Fate in modo che la sicurezza del traffico sia garantita, così da evitare incidenti ed evitate (nel limite del possibile) di modificare lo stato dei luoghi in attesa dell'intervento di personale qualificato: le auto non vanno spostate. Chiamate immediatamente il soccorso sanitario (118) e successivamente le Forze dell'ordine. Se è necessario chiamare i Vigili del Fuoco (115). Rassicurate i feriti: è in arrivo il personale medico. Non spostate però i feriti gravi: rischiereste di fare loro del male, specie alla spina dorsale. Fornite le vostre generalità e collaborate alla ricostruzione della dinamica.

#3. L'agente. Se interviene un agente delle Forze dell'ordine il suo verbale di incidente pesa parecchio. L'agente accertatore compie i rilievi, verifica la posizione dei veicolo, il punto di impatto, le strisce di frenata, i danni e le violazioni palesi o oggettive (revisione, Rc auto, patente), elevando contravvenzioni. Spesso il tutto lo si correda da fotografie. Un verbale che sarà importante ai fini dell'attribuzione delle responsabilità civili e penali del sinistro.

La questione pirateria

C'è una regola base molto semplice: l'utente della strada, in caso di incidente comunque ricollegabile al suo comportamento, ha l'obbligo di fermarsi e di prestare l'assistenza occorrente a coloro che, eventualmente, abbiano subìto danno alla persona. Altrimenti, in caso di fuga, si parla di pirateria della strada, fenomeno in ascesa in Italia.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , incidenti


Vai allo speciale
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 17
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 24
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 21
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 18
Vai al Salone Salone di Francoforte 2017
 
Top