dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 22 febbraio 2017

Italdesign svela la prima Automobile Speciale

Il nome è ancora un mistero. Intanto però ci sono le prime foto e i dati, insieme ad un orologio esclusivo

Italdesign svela la prima Automobile Speciale
Galleria fotografica - Italdesign, la prima Automobile SpecialeGalleria fotografica - Italdesign, la prima Automobile Speciale
  • Italdesign, la prima Automobile Speciale - anteprima 1
  • Italdesign, la prima Automobile Speciale - anteprima 2
  • Italdesign, la prima Automobile Speciale - anteprima 3
  • Italdesign, la prima Automobile Speciale - anteprima 4
  • Italdesign, la prima Automobile Speciale - anteprima 5
  • Italdesign, la prima Automobile Speciale - anteprima 6

La prima Automobile Speciale di Italdesign si svela per intero, ma il nome resta un segreto. L’azienda di Moncalieri ne ha pubblicato i primi dati insieme alle immagini che ne mostrano l’aspetto definitivo dopo che i dettagli erano stati anticipati con alcuni teaser. Come ricorderete è la prima vettura della produzione ultra-limitata che sarà declinata in cinque esemplari, realizzati entro il 2017 e riservati a collezionisti che potranno personalizzarla grazie a pacchetti opzionali. Questa “Automobile Speciale”, la prima a fregiarsi del nuovo marchio Italdesign Automobili Speciali presentato al Salone di Ginevra, “è un invito a tutti i nostri clienti a visitare la nostra azienda, per conoscere le nostre capacità e trarne dei benefici”, ha detto Massimo Martinotti, Business Development Manager Automotive & Special Operations America. Sviluppata partendo da un telaio modulare in fibra di carbonio e alluminio, questa sportiva è alimentata da un motore aspirato V10 ed è accompagnata da un orologio esclusivo prodotto in Svizzera.

Parola chiave: audacia

Disegnata, progettata e costruita in Italia, negli stabilimenti Italdesign di Torino, la prima Automobile Speciale ha linee morbide e continue che richiamano la tradizione italiana delle Gran Turismo all’insegna della massima aerodinamica. “Per garantire le prestazioni che avevamo in mente abbiamo osato, spingendoci al limite, sia da un punto di vista stilistico sia da un punto di vista esclusivamente tecnico - spiega Filippo Perini, Head of Innovation Design -. Il risultato è un design dal carattere potente, quasi estremo ma mai fine a se stesso”. Il design è stato integrato sin dall’inizio con i processi di ingegnerizzazione e per raggiungere l’obiettivo nei tempi prestabiliti sono state applicate le ultime soluzioni CAx e di Simulazione virtuale, come spiegato da Antonio Casu, Chief Technical Officer.

Tanta potenza e un orologio

La prima Automobile Speciale di Italdesign è lunga 4,84 metri, larga 1,97 e alta 1,2 m. E’ equipaggiata con un V10 5.2 litri in grado di farla scattare da ferma a 100 km/h in appena 3,2 secondi, superando la velocità massima di 330 km/h. Merito, anche, della sua leggerezza: la carrozzeria è infatti realizzata esclusivamente in fibra di carbonio. Trattandosi di un biglietto da visita per il neonato brand, che mira ad una clientela molto esclusiva, la Automobile Speciale è accompagnata da un orologio di pregio. Del resto la sua vetrina per il lancio mondiale è il Salone di Ginevra, città rinomata a livello internazionale per questo settore. E’ così che Italdesign ha stretto una partnership con la Manifattura Roger Dubuis per la creazione di una serie speciale limitata in otto pezzi dell’Excalibur Spider.

Autore:

Tag: Anticipazioni , Italdesign , ginevra , auto italiane


Top