dalla Home

Curiosità

pubblicato il 22 febbraio 2017

Dossier Carburanti alternativi

Nissan, una "proposta verde" ai Comuni

Il progetto è stato sottoposto al Presidente dell'ANCI dall'Amministratore delegato Nissan Italia

Nissan, una "proposta verde" ai Comuni
Galleria fotografica - Nissan, la "proposta verde" ai ComuniGalleria fotografica - Nissan, la "proposta verde" ai Comuni
  • Nissan, la \
  • Nissan, la \
  • Nissan, la \

Siamo solo a febbraio e città come Milano e Torino hanno già sforato i 35 giorni annuali consentiti con soglie di PM10 (le famose polveri sottili) sopra ai livelli accettabili. L'inquinamento in Italia è in crescita e tra blocchi del traffico e targhe alterne il problema è sulla bocca di tutti. Da qui parte l'iniziativa di Nissan che porta al Presidente dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani, AntonioDecaro, una serie di proposte per promuovere le auto verdi. Il progetto prevede la riconversione con mezzi ad emissioni zero del parco auto dei Comuni, non solo per i privati, ma anche del trasporto pubblico, il car e bike sharing 100% elettrico e le flotte aziendali.

Decaro si è detto favorevole a sostenere gli sforzi delle grandi città italiane dando il buon esempio con un modello di mobilità "davvero" sostenibile. Già nel 2015 infatti il presidente aveva avuto modo di "testare" i vantaggi dell'auto elettrica in occasione del lancio del progetto di car sharing "GirAci" sbarcato a Bari; una flotta di 30 Nissan Leaf con sei colonnine di ricarica utilizzabili senza abbonamento ma con tariffa a chilometro. La proposta portata dall’amministratore delegato di Nissan Italia, Bruno Mattucci, in quel caso fu a costo zero per il comune. Sarebbe senza dubbio una bella sfida replicare quel modello sulla larga scala delle città più grandi e congestionate d'Italia.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , Nissan , auto elettrica , carburanti alternativi , car sharing


Top