dalla Home

Attualità

pubblicato il 20 febbraio 2017

Nissan, 4 nuove ricariche veloci in concessionaria

Sulla base del progetto italo-austriaco con Enel arrivano le colonnine a Genova, Vicenza, Rende e Catania

Nissan, 4 nuove ricariche veloci in concessionaria

Quattro nuovi punti vendita della Nissan in Italia si aggiungono ai nove in cui è già possibile effettuare la ricarica veloce delle batterie, attraverso colonnine realizzate secondo il protocollo CHAdeMO. I concessionari adibiti sono Autoveicoli Erzelli di Genova, Ceccato Automobili di Vicenza, Chiappetta Motori di Rende (Cosenza) e Comer Sud di Catania. In questo modo i proprietari di una elettrica Nissan possono ricaricare le pile dell’auto in maniera più veloce di quanto avviene tramite l’impianto casalingo, che non si avvicinna ai numeri promessi dai sistemi CHAdeMO: la maggioranza degli impianti lavora su potenze di 50 kW, mentre la rete elettrica di casa eroga dai 3 ai 6 kW. Le batterie della berlina Leaf hanno una capacità di 30 kWh, ad esempio, quindi la ricarica completa delle batterie avviene in cinque ore da un impianto casalingo o in meno di una da una colonnina predisposta per la ricarica veloce.

CHAdeMO è il nome di un consorzio formato da una fra le principali società giapponesi nel settore dell’energia elettrica, dalla Mitsubishi, dalla Nissan e dalla conglomerata che produce le Subaru. La Toyota si è aggiunta come quinto membro con funzioni esecutive. Il suo compito è di creare e promuovere uno standard per la ricarica veloce delle batterie, argomento sul quale le grandi case automobilistiche non sono ancora concordi: CHAdeMO è supportato anche dalle Honda, Kia, Mazda e Tesla, ma non dalla Volkswagen. Lo standard CHAdeMO è stato selezionato per il progetto EVA+, di cui Enel è capofila, nel tentativo di creare una dorsale Italia-Austria per la ricarica veloce delle batterie sulla rete stradale e autostradale. I membri del consorzio stanno lavorando per far aumentare la potenza della ricarica a 150 kW prima e 350 kW poi.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , Nissan , auto elettrica , auto giapponesi , infrastrutture


Top