dalla Home

Novità

pubblicato il 23 gennaio 2008

Audi RS6

109.800 Euro per la Station Wagon più potente del mondo

Audi RS6

Compito del giorno: trovate un'auto capiente abbastanza da trasportare un'intera famiglia di cinque persone con relativo bagaglio, ma in grado di raggiungere i 100 Km/h in meno di 5 secondi. Soluzione: Audi RS6 Avant, la "familiare" che presto diventerà nota come la station wagon di serie più potente del mondo. Difficile collocare l'ammiraglia delle A6 di Ingolstadt in un segmento particolare, perchè solo poche altre auto riescono a coniugare l'insano rapporto fra un motore superiore ai 500 cavalli e una configurazione di carrozzeria così "apparentemente normale".

Cominciamo dall'estetica: rispetto alla A6 Avant di serie, la RS6 sfoggia un look particolarmente deciso con un frontale dedicato sul quale spiccano le inedite prese d'aria, i "baffi" che hanno funzione di splitter, mentre nella vista laterale imponenti sottoporta e passaruota allargati (in alluminio come il cofano) spostano lo sguardo sulla coda dove un diffusore appositamente disegnato incornicia il doppio scarico cromato. Da SW da famiglia anche le dimensioni: lunghezza di 4.928 millimetri, passo di 2.846 millimetri, larghezza di 1.889 millimetri e un'altezza di 1.460 millimetri, che consentono un bagagliaio da ben 565 litri, che diventano 1660 con i sedili posteriori ribaltati.

Ovviamente ricchissimi gli interni, impreziositi da inserti in fibra di carbonio, alluminio, pelle ed alcantara, mentre è possibile scegliere fra due volanti, un volante sportivo multifunzione a tre razze e il volante sportivo multifunzione RS, rivestito in pelle scamosciata e con la parte inferiore appiattita come sulle auto da corsa. Alla canonica strumentazione con tachimetro e contagiri analogici si aggiunge un indicatore della pressione di sovralimentazione dei turbo, visualizzabile mediante il sistema di informazione per il guidatore insieme alla temperatura dell'olio e al lap timer. I sedili sportivi sono riscaldabili, regolabili elettricamente e dotati di un supporto femorale regolabile manualmente. Ricchissima la dotazione di serie, che comprende assistenza al parcheggio, impianto audio BOSE da 270 W con 13 altoparlanti, climatizzatore automatico bi-zona, controllo pressione pneumatici ed impianto d'allarme.

Più che le linee sono però i numeri della RS6 Avant a impressionare. Il nuovo motore
V10 TFSI da 4991 cc è dotato di iniezione diretta, alimentazione con doppio turbo (uno per bancata) e lubrificazione a carter secco, in modo da non risentire delle accelerazioni laterali che secondo la Casa possono raggiungere 1,2 G. Un'architettura necessaria perché i 580 cavalli, disponibili tra 6.250 e il regime massimo di 6.700 giri, consentono di raggiungere i 100 Km/h in appena 4,6 secondi, mentre la coppia di 650 Nm è disponibile nell'ampia gamma di regimi tra 1.500 e 6.250 giri. I consumi invece si attestano su 14 litri/100 km e la velocità massima è limitata elettronicamente ai canonici 250 Km/h, estendibili a 280 Km/h attraverso una apposita configurazione disponibile in optional.

Valori ragguardevoli se si considera una massa totale superiore alle 2 tonnellate, ma questa magia è consentita da un rapporto peso/potenza di 3,5 kg /cv e dalla trazione integrale permanente quattro che tramite un differenziale meccanico Torsen ripartisce la potenza prevalentemente sulle ruote posteriori, oltre che dal cambio sequenziale tiptronic a sei rapporti con spaziatura accorciata che è possibile utilizzare tramite la leva o i paddle al volante anche in modalità sportiva "S", che prevede cambi marcia a regimi più alti.

Il piacere di guida è assicurato da sospensioni realizzate principalmente in alluminio, a quattro bracci sull'asse anteriore e a trapezio sull'asse posteriore, da un servosterzo variabile in funzione della velocità e dal "Dynamic Ride Control", già impiegato nel modello precedente e nell'attuale RS4. In questo sistema meccanico, abbinabile ad ammortizzatori regolabili a tre livelli optional, gli ammortizzatori sono collegati diagonalmente a quelli della parte opposta mediante due condutture dell'olio separate con una valvola centrale ciascuna. In curva le valvole riducono il flusso di olio all'ammortizzatore della ruota anteriore esterna alla curva, che si trova in fase di compressione, con conseguente diminuzione dell'inclinazione laterale. L'impianto frenante è invece costituito da dischi anteriori da 390 mm con pinze in alluminio a sei pistoncini e posteriori da 356 mm a pistoncino singolo, ma in opzione è possibile avere dischi ceramici da ben 420 mm all'anteriore e 356 mm sull'asse posteriore, mentre gli pneumatici hanno misura 275/35 R19.

Tutto questo è disponibile in Italia a 109.800 Euro, con prenotazioni che inizieranno a Febbraio e prime consegne a partire dal mese successivo. Solo BMW M5 Touring e Mercedes E63 AMG SW avevano osato tanto, ma con la nuova RS6, Audi dimostra che in questo derby tutto tedesco, per il momento, la vincitrice sulla carta è lei.

Audi RS6

La nuova Audi RS6, una station wagon da 580 CV che promette prestazioni da F1 senza rinunciare a confort e versatilità

Scegli Versione

Iscriviti alla Community

Scrivi un commento

Condizioni d'uso
Top