dalla Home

Eventi

pubblicato il 15 febbraio 2017

A Monaco nasce un nuovo Salone dell’auto, orientato al turismo

La prima edizione dell’evento “a cielo aperto” offre molti pacchetti di soggiorno e svago che si comprano online

A Monaco nasce un nuovo Salone dell’auto, orientato al turismo

Dal 16 al 19 febbraio il Principato di Monaco ospita il suo primo Salone dell’auto internazionale: il SIAM, Salon International de l’Automobile de Monaco. La formula riprende il concetto di esposizione “a cielo aperto” (come nel caso del Salone di Torino Parco Valentino o di altri eventi simili) e ci aggiunge l’approccio allo sviluppo sostenibile e al rispetto dell’ambiente; il tutto condito con la massima esclusività (la precedenza è data ai marchi di lusso) e al divertimento. Il Salone di Monaco è infatti costellato di una serie di attività che vanno al di là dei test drive, che si possono provare su alcuni tracciati cittadini molto famosi (da Place du Palais Princier si passa davanti al Grimaldi Forum, alla Place du Casino o all’Espace Fontvieille). I pacchetti turistici sono tanti e comprendono hotel e cene in ristoranti rinomati, giri in elicottero, degustazioni di birre artigianali, visite guidate nel Principato e molto altro ancora. Un modo per attirare turisti anche va al di là della passione per l’auto e segue le più attuali tendenze di consumo: lo shopping online. Ogni offerta si può infatti compare sul sito ufficiale dell’evento.

Le case auto presenti

I costruttori che partecipano al primo Salone dell’auto internazionale di Monaco sono circa trenta. Parliamo di brand premium e di lusso, come Mercedes, Porsche, Lexus, Aston Martin, Mc Laren, Bentley, Ferrari, Rolls-Royce, Maserati e Tesla; ma anche di marchi più generalisti, come Mitsubishi, Suzuki, Renault e Nissan, nonché Dr, che sta cercando di rilanciarsi e di recente ha partecipato anche al Motor Show di Bologna. In pochi però hanno specificato quali sono i modelli presenti. Trattandosi di un Salone che è attento all’ambiente è probabile che ci saranno novità come ad esempio la Suzuki Ignis Hybrid o le Renault e le Nissan a zero emissioni. A questo proposito c’è anche Pininfarina, che espone la H2 Speed. Mc Laren invece specifica di partecipare esponendo, nella zona del porto su Quai Albert I, due modelli della nuova gamma Sports Series: una 570S in Volcano Orange e una 570GT.

Quanto costa

Il biglietto d’ingresso per il Salone di Monaco costa 15 euro (i bambini sotto i 10 anni entreranno gratis) e include la navetta elettrica gratuita e l’accesso a tutte le sedi. Poi, come anticipato, sul sito salonautomonaco.com ci sono tantissimi pacchetti turistici per tutte le tasche. Per esempio una degustazione di birra costa 20 euro, mentre un’esperienza in Ferrari 205 euro.

Autore:

Tag: Eventi , saloni dell'auto


Top