dalla Home

Test

pubblicato il 13 febbraio 2017

Renault Clio Energy TCe 90 GPL ZEN, il gas mette il turbo

Disponibile ora anche a gas, punta a rimanere la straniera più venduta d’Italia

Renault Clio Energy TCe 90 GPL ZEN, il gas mette il turbo
Galleria fotografica - Renault Clio restylingGalleria fotografica - Renault Clio restyling
  • Renault Clio restyling - anteprima 1
  • Renault Clio restyling - anteprima 2
  • Renault Clio restyling - anteprima 3
  • Renault Clio restyling - anteprima 4
  • Renault Clio restyling - anteprima 5
  • Renault Clio restyling - anteprima 6

L'installazione dell'impianto del gas, sulla Clio Turbo GPL, la cura Renault in fabbrica: persino i più scettici possono dunque stare tranquilli sull'affidabilità del motore (più stressato, quando si usa il gas invece della benzina), anche perché la garanzia è la stessa delle varianti a benzina. Tra i vantaggi del GPL, la possibilità di circolare nei giorni e nelle zone di chiusura/limitazione al traffico (anche se in alcune zone - per esempio Area C di Milano - le deroghe per il GPL sono a rischio) e il risparmio al distributore.

Com'è

Clio sfodera l'asso nella manica della versione a 3 cilindri turbo con alimentazione a gas, perché Renault non vuole cedere ad altri il ruolo di auto straniera più venduta ottenuto nel 2016, anno nel quale ha ottenuto anche il record di immatricolazioni (49.780, +14% rispetto all'anno precedente), nonostante il calo di vendite del segmento B. Il punto di partenza è la Clio oggetto di restyling nel giugno 2016: il frontale e la coda hanno nuove firme luminose a LED a forma di C, come nelle Renault più recenti, mentre gli interni hanno tessuti di migliore qualità, il nuovo volante, i nuovi rivestimenti soft touch; alcune parti come la zona inferiore della plancia, il tunnel centrale e soprattutto l'area centrale delle porte restano però in plastica rigida. Detto questo, l'obiettivo è quello di consolidare il primato con un motore nuovo di piccola cubatura e con un tipo di alimentazione che nel nostro Paese ha tradizionalmente un grande successo, ma che in realtà è pensato anche per il mercato europeo: da noi si vuole portare la motorizzazione a gas dal 20 al 25% delle vendite di prodotto, ma il motore ad esempio è presente anche in altri marchi del Gruppo francese, a cominciare da Dacia.

Come va

Il motore della Clio è dunque lo stesso 3 cilindri della Sandero, anche se leggermente rivisto in alcune tarature: la cubatura è di 898 cc, e grazie al turbo è in grado di erogare comunque 90 CV, nonostante la doppia alimentazione. La prova della versione con allestimento intermedio Zen ha evidenziato un telaio molto generoso, che è chiaramente capace di ospitare ben altre potenze; anche lo sterzo, con servoassistenza elettrica di recente generazione, è piuttosto morbido ma ben tarato. Il moderno tre cilindri 12 valvole, derivato dal 1.2 a quattro cilindri a cui ne è stato tolto uno, non dispone di contralbero di equilibratura, ma sfrutta l'asimmetria di volano e puleggia di comando accessori per ridurre le vibrazioni: in effetti, il rombo è cupo ma nel complesso il motore è silenzioso e mai invasivo nell'abitacolo, mentre le sospensioni assorbono bene gli ostacoli senza alleggerirsi troppo. Più interessante è però capire se il gas fa rimpiangere l'alimentazione a benzina: nell'uso normale non si avverte alcun gap. Solo in situazioni estreme: la coppia massima di 140 Nm è spostata più in alto rispetto al consueto 900 a benzina, quindi bisogna usare un po' il cambio a 5 marce arrivando ad almeno 2.500 giri per avere un po' di spinta e dimenticarsi, in salita, delle indicazioni di marcia suggerite. Interessanti i consumi: quelli dichiarati sono di 4,7 l/100 km per la marcia a benzina, ben 6,1 per l'uso a gas, ma grazie al serbatoio da 34 litri reali l'autonomia a gas è di 557 km, pari a circa 18 euro di spesa, e un totale combinato è di 1.500 km percorribili con i due pieni.

Curiosità

Lo Start & Stop c'è anche sulla versione a GPL e riparte dal sistema di alimentazione utilizzato per ultimo; ovviamente, quando si termina il GPL, il sistema si commuta automaticamente alla benzina. Quanto all'impianto, è progettato dalla Landi Renzo insieme agli ingegneri francesi, costruito e installato interamente da Renault.

Quanto Costa

La Clio Turbo GPL è disponibile nell'allestimento base Life e in quello più ricco Zen; non c'è il top gamma, né ci sarà, la versione Sporter. La Life costa 15.350 euro, mentre la Zen sale a 16.850 euro: 1.500 euro in più rispetto alle versioni a benzina. Da segnalare la connettività, con radio R&Go, Media Nav, l'ultima versione del sistema R-Link per il collegamento con gli smartphone e il sistema audio Bose. Questa Clio sarà in vendita a partire dall'open week-end dei giorni 25 e 26 febbraio 2017.

Scheda

Motorizzazione provata: Renault Clio Energy TCe 90 GPL ZEN
Quando arriva: Febbraio 2017
Quanto costa: da 16.850 euro
Quanto consuma (ciclo combinato): 4,7 litri/100 km; 6,1 l/100 km a GPL Quanta CO2 emette: 106 g/km (99 g/km a GPL)
0-100 km/h: 12,2 secondi
Garanzia: 2 anni

Scheda Versione

Renault Clio
Nome
Clio
Anno
2012 (restyling del 2016)
Tipo
Normale
Segmento
utilitarie
Carrozzeria
2 volumi
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Sergio Chierici

Tag: Test , Renault , auto europee


Listino Renault Clio

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.2 16v Life anteriore benzina 73 1.1 5 € 13.350

LISTINO

1.2 16v Zen anteriore benzina 73 1.1 5 € 14.850

LISTINO

0.9 TCE Energy Zen anteriore benzina 95 0.9 5 € 15.350

LISTINO

0.9 TCE Energy GPL Life anteriore GPL 95 0.9 5 € 15.350

LISTINO

1.5 dCi 75cv Energy Life anteriore diesel 75 1.5 5 € 15.350

LISTINO

1.2 16v Intens anteriore benzina 73 1.1 5 € 16.350

LISTINO

0.9 TCE Energy Intens anteriore benzina 95 0.9 5 € 16.850

LISTINO

0.9 TCE Energy GPL Zen anteriore GPL 95 0.9 5 € 16.850

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Top