dalla Home

Mercato

pubblicato il 22 gennaio 2008

Le immatricolazioni in Europa a dicembre

I nuovi membri dell'Unione crescono a ritmo di due cifre

Le immatricolazioni in Europa a dicembre

Nell'ultimo mese dell'anno nell'area dell'Europa allargata dei 28 paesi sono state registrate quasi 1.123.000 nuove immatricolazioni di autovetture, con un lieve aumento, pari all'1,2% rispetto al dicembre 2006, mentre da inizio anno il bilancio complessivo ha sfiorato le 15.959.000 unità, evidenziando un trend in crescita dell'1,1% sui volumi del 2006.

Performance di stabilità, sia nel mese (+0,4%) che da inizio anno (in pareggio), per l'area storica dell'Europa dei 15 paesi, appesantita dalle circa 320 mila vetture in meno vendute in Germania, macontrobilanciata dalle importanti crescite dei mercati francese, italiano e inglese.

In particolare, il mercato francese ha messo a segno una brillante prestazione in dicembre registrando una crescita del 21,1%. Dopo un primo semestre incerto, la situazione si è invertita a luglio con un trend positivo sempre più elevato, soprattutto negli ultimi mesi dell'anno. Tutto ciò ha permesso di chiudere il bilancio del 2007 con un incremento del 3,2%.

Exploit di domanda superiore ad ogni previsione per l'Italia che a dicembre ha terminato in crescita del 14,1%, grazie alle spinte determinate dalla scadenza degli incentivi governativi, dagli sconti aggiuntivi lanciati in parallelo dalle Case e dalle campagne di comunicazione. E' così che con una crescita del 7,1% sul 2006 il nostro Paese ha superato il Regno Unito nella classifica europea, collocandosi al secondo posto dietro la Germania.

Dicembre in contro-tendenza per il mercato spagnolo con una crescita del 6,3% rispetto allo stesso mese del 2006, risultato comunque insufficiente a recuperare il ritardo accumulato nel bimestre precedente. E' così che l'anno si è chiuso per la Spagna con una lieve flessione (-1,2%) e le previsioni per il 2008 sono di una sostanziale stabilità.

Fanalino di coda per la Germania. L'ennesima flessione accusata in dicembre (-20,3%), aggravata dal confronto con un dicembre 2006 eccezionale (+18,1%vs dicembre 2005), come effetto dell'anticipazione all'acquisto per evitare il pagamento dell'aliquota IVA più elevato a partire dal 2007, ha siglato il record del minor numero di immatricolazioni di auto degli ultimi 15 anni, terminando con un calo del 9,2% rispetto al 2006.

Diversamente dall'Europa occidentale, i dieci paesi nuovi membri dell'UE sono stati impegnati per tutto l'anno nel processo di motorizzazione con tassi di sviluppo a due cifre. In dicembre hanno mantenuto un ritmo di crescita pari all'11,6% con quasi 96.000 vendite, mentre da inizio anno l'incremento è stato pari al 14,5% con quasi 1.165.000 immatricolazioni, superando di oltre 147.000 unità il bilancio del 2006.

Autore:

Tag: Mercato , immatricolazioni


Top